PokerStars.it homepage
10 consigli per migliorare il tuo Bankroll Management (pt 2)
Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
6. Più è alto il multitabling, più bankroll è necessario
Non potete giocare 10 tavoli se avete soltanto 8 buy in, e questo è abbastanza ovvio. Ma nemmeno 10 buy in sono abbastanza. Perché? Semplicemente perché, seppur su più tavoli, state investendo tutto il vostro bankroll in una sola volta. Giocarsi tutto il bankroll su più tavoli è lo stesso che giocarselo su un tavolo di cash game. Il rischio è troppo elevato.
 
7. Impara a conoscere i tuoi avversari
Provate a definire il livello medio dei vostri avversari, e di conseguenza il vostro ROI atteso. Se i vostri avversari sono scarsi, ed avete un ROI atteso abbastanza alto, la gestione del vostro bankroll può essere meno rigida.
 
8. Fare level down quando le cose vanno male non è vergogna
Se state attraversando un periodo di downswing, o non siete pronti a giocare un determinato livello, fate level down per ricostruire il bankroll - fare level down non equivale ad aver fallito, quindi non preoccupatevi: è qualcosa che durante il percorso accade spesso. Dopo, potrete provare nuovamente l'assalto al livello superiore. Non giocate livelli più alti di quelli che il vostro bankroll vi permette. Se rimanete troppo a lungo ad un determinato livello con un bankroll insufficiente, rischiate di perdere tutti i vostri soldi.

 
9. Stabilite dei parametri per il level up
Questi parametri possono essere stabiliti in diversi modi, in base al tipo di persona. Ecco qualche consiglio:
- giocate al NL10 con un bankroll di 30 BI, e volete fare il level up quando avrete 30 BI del livello successivo;
- giocate al NL10 con 30 BI, e volete fare level up quando avrete 35 BI del livello successivo, dedicando a questo livello 5 BI per iniziare a prendere confidenza col field;
- giocate il NL10 ed iniziate ad aggiungere qualche tavolo di NL25;
- passate al NL25 e decidete di diminuire il numero di tavoli per essere più concentrati ed aver bisogno di un bankroll inferiore.
 
10. Siate consci delle vostre abilità
Se vincete molti soldi ad un torneo, o grazie ad una promozione, non fiondatevi subito agli high stakes: ricordate che il vostro bankroll non definisce le vostre abilità. Cercate di scalare i livelli passo dopo passo per aumentare la vostra esperienza, ed investite il resto della vincita in modo diverso (ad esempio, in qualche coaching).
Ogni persona è unica, quindi non esiste una gestione del bankroll che possa essere definita universale: ognuno ha una "zona confort" al di fuori della quale è meglio non uscire, perché altrimenti si rischia di giocare in maniera non ottimale.
 
Conclusione
Quanto scritto non è una guida definitiva sul Bankroll Management. Sta a voi decidere il modo migliore di gestire i soldi che avete investito nel poker. Ricordate sempre che il poker è strettamente connesso alla varianza, e quindi un bankroll adeguato è di vitale importanza per sopravvivere durante un periodo di downswing.
 
Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.