PokerStars.it homepage
Ancora una volta un giocatore di Montreal tra i November nine? (di Jonathan Duhamel)

Ho passato molto tempo a Montreal prima di tornare in Europa per l'EPT e le WSOPE. Proprio a Montreal, il poker sta crescendo a dismisura. A fine Novembre c'è stato un grosso evento, il Full Tilt Poker Montreal, che si è rivelato un grandissimo successo. Ovviamente non è stato l'unico, e ci sono sempre più giocatori di questa città che si stanno mettendo sempre più in mostra.

Il Full Tilt Poker Montreal al Playground Poker Club è un evento da 1000$ canadesi che ha visto ben 1625 partecipanti. Ha un garantito di un milione, che è stato superato (il montepremi finale è stato di 1.5m). Sembra che tutti i grossi tornei di Montreal abbiano regolarmente un grosso field.

jonathan_duhamel_november_9_2013.jpg

C'erano molti giocatori di "casa" a quest'evento, tra cui Marc-Etienne McLaughlin, giocatore che quest'anno è arrivato tra i November nine e mio caro amico. Al momento è terzo in chips, e penso che abbia grandi chances di vincere il torneo. Ci sono altri giocatori forti, ma secondo me lui è il migliore, ed anche la sua posizione in chips lo aiuterà.

I reg del circuito sicuramente lo conoscono già: è la terza volta in 5 anni che arriva lontano al Main Event. Ha chiuso 86° nel 2011 e 30° nel 2009, ma questa volta è già riuscito a fare ancora meglio.

Se riuscirà a vincere, sarà il secondo franco-canadese a compiere l'impresa in 4 anni, il che sarebbe qualcosa di incredibile. Andrò sicuramente a sostenerlo al Rio, esattamente come lui ha fatto per me nel 2010. Andrò li il giorno prima, così come altri giocatori canadesi, ceneremo assieme a Marc-Etienne e guarderemo questo final table. Sono sicuro che ci divertiremo!

Ricordo ancora il 2010, quando a sostenere me c'erano lui ed altri giocatori che rispetto molto. Andavo a parlare con Marc-Etienne e gli altri ad ogni pausa, e mi davano dei consigli e mi incitavano. Adesso avrò la possibilità di ricambiare, lui giocherà ed io cercherò di aiutarlo.

Ho già parlato con Marc-Etienne in questi giorni che portano al final table più importante del poker mondiale, non su come dovrà giocare – dato che è un fortissimo giocatore e non ha bisogno di consigli di strategia – ma su come comportarsi coi media, con le attenzioni extra che riceverà ed altre cose che ho avuto modo di provare nel 2010.

Marc-Etienne è una persona molto calma, strategicamente brillante, e nonostante sia una persona molto buona e gentile riesce a non fare in modo che le emozioni prendano il sopravvento su di lui mentre gioca. D'altronde, c'è un motivo se è arrivato li, e c'è un motivo se lo considero uno dei favoriti.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.