PokerStars.it homepage
Avviata la trasformazione di AAMS in agenzia
ROMA - La notizia della trasformazione dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato in Agenzia circolava già da tempo ed ora sembra che la procedura tecnica sia arrivata a conclusione; nella giornata di ieri lo schema di Decreto del Ministero dell'Economia sulla costituzione in Agenzia è arrivato alle Commissioni d'esame di Camera e Senato per l'approvazione.

 

Il documento contiene sia lo Statuto sia il Regolamento della nuova figura istituzionale, entrambi provvisori che verranno poi sostituiti dalle regole definitive che andranno a governare l'Aams come Agenzia Fiscale. Il parere di Camera e Senato dovrà intervenire entro il prossimo 7 Novembre.
 
Le ragioni di questa scelta sono state esposte dal sottosegretario al Ministero dell'Economia e Finanze con delega ai Giochi, Alberto Giorgetti, secondo cui il percorso che ha portato alla trasformazione dell'Aams è dipeso da esigenze di riorganizzazione di una struttura datata in modo da renderla più efficiente  ed in modo da rendere la stessa "in linea con un decennio di risultati positivi del cosiddetto 'modulo agenziale', sui cui vantaggi si e' di recente soffermato, intervenendo in audizione presso codesta Commissione, anche il Direttore generale dell'Aams".

Secondo quanto riportato dalla Relazione allegata al testo, lo scopo precipuo è "assicurare la piena operatività dell'Agenzia, senza continuità con l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato" ed è per questi motivi che come Direttore dell'Agenzia ci sarà provvisoriamente Raffaele Ferrara, Direttore Generale dell'Aams.
 
Le risorse umane e finanziarie nonché le risorse immobiliari di cui Aams è attualmente titolare resteranno nella disponibilità della nuova Agenzia che avrà a disposizione sei sedi direttive centralizzate (Giochi, Accise, Uffici periferici, Legale, Personale e Amministrazione) ed uffici distaccati sia a livello provinciale sia interprovinciale che avranno, similmente ad ora, funzioni di controllo del territorio in particolare per quanto riguarda i giochi ed il rispetto della regolamentazione da parte dei concessionari licenziati. Nelle competenze delle sedi distaccate anche il controllo degli apparecchi di gioco e la riscossione fiscale.

Per quanto riguarda il personale amministrativo i dipendenti da assumere per le varie proverranno dai concorsi pubblici; in totale la nuova Agenzia si potrà avvalere di quasi 3000 dipendenti, circa 100 dirigenti e 5 dirigenti generali.

Fonte: Agicops
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.