PokerStars.it homepage
C'è una prima (ed ultima) volta per tutto (di Jan Heitmann)

Durante la fine del 2014 non ho giocato molto a poker, a parte l'EPT di Barcelona. Il motivo principale è che a Novembre sono diventato (nuovamente) padre di un bellissimo maschietto.
Parte di questo tempo l'ho impiegato per seguire il successo di George Danzer alle WSOP Asia Pacific. Sono stato molto contento che sia riuscito a vincere il WSOP Player of the Year, titolo che fino a prima George non aveva nemmeno sognato di avere. Ha sempre provato a vincere un braccialetto, ma non è riuscito ad ottenere questo traguardo per moltissimo tempo – praticamente un intero decennio. L'anno scorso è riuscito a coronare questo sogno e superarlo, vincendone ben tre e diventando POY.
Ho scherzato con George dopo il suo terzo braccialetto, che gli è valso una prima moneta da 75k$, sul fatto che adesso ha bisogno di prefissarsi qualche nuovo obiettivo, magari come deep runnare in un grosso torneo ed andare a caccia dei "soldi che contano". Danzer è un giocatore esperto, ed è piacevole vederlo andare bene.
Anche io ho avuto la possibilità di "fare la parte dell'esperto" recentemente, in un paio di modi diversi. Il primo è stato quando ho parlato davanti a 300 persone ad una conferenza di marketing.

http://www.pokerstarsblog.com/en/blog/jan_heitmann_final_27_blog_post.jpg

È stata una scelta inusuale quella di parlare davanti a queste persone, perché io non ho nulla a che fare col marketing online, e le persone che ascoltavano non avevano necessariamente a che fare col poker. Tuttavia è uscito fuori che circa l'80% dei partecipanti aveva una certa conoscenza del gioco – magari anche solo di qualche home game con gli amici. E solo pochi di loro avevano sentito parlare di me in precedenza, il che significa che non seguono il poker da vicino.
Quindi il pubblico non aveva molto interesse a sentir parlare di poker, ma alla fine pare che il mio discorso sia andato bene, ed in molti si sono complimentati con me. Prima di iniziare ero abbastanza nervoso perché non avevo mai parlato di fronte ad un pubblico così ampio, ma alla fine è andata bene.
Sono anche stato intervistato riguardo per due delle maggiori pubblicazioni economiche in Germania. Una di queste interviste riguardava il poker, e l'altra riguardava "l'investimento nel poker", dove ho parlato di acquistare e scambiare quote.
Ma, come avevo anticipato, la maggior parte del mio tempo l'ho passata con la mia famiglia, che adesso conta di una persona in più. Ho portato le mie due figlie più grandi all'asilo ogni giorno – una ha tre anni e mezzo, l'altra due e mezzo – e poi sono andato a prenderle, mentre durante il resto della giornata stavo con mio figlio neonato.
Devo dire che essere padre a tempo pieno è un lavoro fantastico. Mi sono divertito molto a passare tutto questo tempo coi miei figli. È però un lavoro difficile. Lo paragonerei ad una giornata di grinding senza pausa. Quando gioco online faccio sempre una pausa dopo un paio d'ore per prendere un caffè o fare una passeggiata e rinfrescare la mia mente. Ma quando fai il genitore, inizi la mattina e finisci la notte, senza avere praticamente alcuna pausa.
Cambiano molto velocemente quando sono piccoli. Poco tempo fa leggevo un articolo che parlava di come crescere i bambini ci faccia capire che c'è sempre un'ultima volta per tutto – una sorta di catalogo di "ultime volte".
L'ultima volta nella quale corrono in braccio a te. L'ultima volta che li prendi in braccio. O l'ultima volta che devi legargli i lacci delle scarpe. Ci saranno volte in cui ricorderai nostalgicamente queste "ultime volte", perché ti mancherà fare ciò che facevi prima coi tuoi figli.
Nonostante tutte le sfide, custodisco gelosamente l'opportunità di aver potuto passare tutto questo tempo coi miei figli. Man mano che passa il mio tempo come "padre", sento che sto diventando sempre più bravo a farlo.
Ovviamente, non sono ancora un esperto, ma mi sto impegnando molto!

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88




X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.