PokerStars.it homepage
Fondamenti del 6-max per i giocatori dei microlimiti (pt 2)
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Per iniziare, facciamo un piccolo riassunto di quanto detto la scorsa volta.
UTG limpa, MP fold, voi siete sul CO con 22. Cosa fate?
Risposta: Raise! Quanto? 4-5x va bene.

UTG limpa, MP limpa, CO folda, voi siete sul BTN con 22. Cosa fate?
RAISE! Nient'altro che raise.

Nel caso di call da parte di uno degli avversari, porterete a casa il piatto abbastanza spesso con una c-bet, il che renderà la vostra giocata profittevole. Quindi, c-bettate tra il 75% ed il 90% delle volte. A questi livelli, i vostri avversari non avranno alcuna remora a foldare, ogni qual volta non legheranno la loro mano.

Adesso che con queste poche righe abbiamo riassunto il gioco da BTN e CO, passiamo alle posizioni di UTG ed MP.

UTG: Da questa posizione è preferibile giocare tight. E per tight, intendiamo MOLTO tight: foldare suited connectors, le broadway più deboli offsuited e gli Ax medio-piccoli. Al contrario, continuate ad aprire in raise tutte le coppie. Queste mani hanno il potenziale di legare punti talmente forti che vanno aperte da ogni posizione. Aprire le pocket pair con un raise è obbligatorio. La maggior parte dei giocatori dei microlimiti sopravvaluta la propria mano, quindi sarà quasi sempre disposta a mettere dentro tutto il suo stack anche con mani come top pair no kicker.

E non limpate le coppiette! Quando un giocatore weak tight (che crede di essere un TAG) limpa e chiama il vostro raise, ha praticamente sempre o una coppietta, o due suited connectors. Continuate ad aprire mani come AJo+, ma foldate KJo e QJo. Queste mani non giocano benissimo fuori posizione, ed il rischio più grande è quello di essere dominati.

MP: Da questa posizione potete ancora foldare mani come KJo e QJo, ma dovete iniziare ad aprire un po' il range. Magari, bilanciando i raise ed i fold di mani come Axs o suited connectors.

Blind: Anche da piccolo e grande buio è consigliabile giocare tight. Chiamare troppi raise fuori posizione, soprattutto se non si sa gestire al meglio il postflop, può essere una trappola mortale. Tuttavia, bisogna anche fare in modo che non si abusi dei blinds, quando siamo noi a metterli. Per questo, potrà essere molto utile utilizzare una grande arma dai blind: il RE-RAISE! Utilizziamo il re-raise soprattutto contro gli avversari in grado di rubare i bui da late position. Dai blind, è molto meglio re-raisare gran parte delle mani con le quali la maggior parte dei giocatori si limiterebbe a chiamare.

Ma bisogna fare attenzione: il re-raise inizia ad essere già un concetto più avanzato, che necessita di un'ottima gestione del postflop nel gioco fuori posizione. Il rischio più grande è quello di poter perdere diversi stack.

Ad esempio, siete sullo SB o sul BB con AK, AQ, JJ...UTG, MP e BTN limpano. Cosa fate?
Ci avete pensato anche troppo...RAISE! Rilanciate 6, 7 o anche 8x, in base agli avversari che vi trovate di fronte. Anche perché, in ogni caso, è molto meglio prendere il piatto senza vedere il flop che checkare e giocare un multiway limpato.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88




X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.