PokerStars.it homepage
Gaming Business Summit Milano : il mercato dei giochi italiano
Condividi

Milano (Agicops)- Come ogni anno, ieri nella sede del Gruppo Sole24Ore a Milano,  si è tenuto il Gaming Business Summit.
Il convegno dedicato ai giochi pubblici in Italia, dal titolo: "Tra dinamiche di filiera e nuove opportunità. Quali modelli di business di successo nel prossimo triennio", è stato un motivo di incontro fra imprenditori, uomini d'azienda, politici, professionisti del settore e competenti avvocati.

 
Gaming Business Summit Milano:Il mercato dei giochi italiano thumbnail  

L'attenzione si è focalizzata sul presente e futuro dei giochi in Italia e un aspetto più di altri è stato discusso: l'apertura regolamentata del mercato dei giochi. Legati a questo grande tema della normativa in ambito di giochi, ci sono la creazione di nuovi modelli di business con le dinamiche di filiera e i rapporti fra concessionari, distributori e produttori. Tutti aspetti importantissimi per continuare ad avere un mercato vigoroso come il nostro.

Moderatore dell'incontro di Milano è stato Alessandro Plateroti, vicedirettore del quotidiano Sole24Ore e come si evince dal sito di Agicos, per lui è stata una felice scoperta vedere come il mercato dei giochi italiani sia fiorente, pur attraversando ilnostro paese una brutta crisi: " Ho vissuto 15 anni negli Usa vedendo la parabola dei casinò. sostiene Plateroti, con la crisi sono crollati gli introiti delle case da gioco. In Italia il percorso è stato diverso. L'offerta è cresciuta, i giochi e i gusti degli italiani sono cambiati, mettendo da parte ad esempio l'ippica e il totocalcio puntando su gratta e vinci e skill games. Ma è innegabile che il settore prosegua la sua marcia anche in una fase economica non facile".

Dice bene il vicedirettore Plateroti, l'aspetto senza dubbio da valorizzare è che il gioco regolamentato e trasparente diventa una risorsa fondamentale per uno Stato, non dobbiamo dimenticarci che porta nelle casse dell'Erario oltre 8 miliardi di euro ogni anno. Ecco perché ci si augura che lo Stato si prenda cura di questo settore che annovera aziende italiane leader nel mercato internazionale e che offre occupazione.

Concludendo con le sue parole: "Sarà importante, che il Parlamento intervenga anche sulle aliquote fiscali in maniera tale da rendere il settore ancora più performante sia per l'Erario sia per i concessionari autorizzati".

Fontewww.agicops.com

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.