PokerStars.it homepage
Gerard Piqué: il poker, i suoi compagni di squadra e quella sensazione allo stomaco (parte 1)
È uno dei giocatori di calcio più famosi, ma ha trovato un altro gioco che porta la sua adrenalina oltre i limiti. In un'intervista privata, Gerard Piqué ha parlato del suo amore per il poker e di cosa accade "dietro le quinte" del Camp Nou.
 
 
"Celebrità" è un concetto al quale molti di noi, probabilmente, non riuscirà mai a collegarsi. Prendiamo una persona famosa, completamente a caso; diciamo...Per esempio...Ecco: Gerard Piqué, difensore centrale del Barcellona e della nazionale spagnola.
 
Il suo lavoro è visto ogni settimana, dal vivo, da centinaia di migliaia di persone, e altre milioni possono osservarlo in televisione. Il suo stipendio è di diversi milioni di euro. È sposato con una persona considerata un'eroina da molti. Lui stesso, è considerato un eroe da altrettanti. È costretto ad essere costantemente accompagnato da guardie del corpo, a causa dell'adulazione e dall'amore che riceve dal pubblico.
 
 
Ma c'è qualcosa che collega Gerard Piqué alla maggior parte di coloro che stanno leggendo questo articolo: il suo amore per il poker. Lo gioca pubblicamente, senza obblighi contrattuali. Senza aver paura di essere giudicato dai colleghi. E senza il bisogno che milioni di persone sappiano che lo sta facendo.
 
Se non conoscete i successi di questo uomo, lasciate che ve li esponga brevemente. Gerard Piqué è considerato uno dei difensori più forti degli ultimi 20 anni, forse di tutti i tempi. Nato a Barcellona, il 29enne ha una carriera piena di momenti davvero importanti:
 
- Una Premier League e una UEFA Champions League vinti col Manchester United, squadra con la quale ha debuttato nel calcio professionistico, a soli 17 anni
- Sei Liga spagnola e tre Champions League con il Barcellona, squadra nella quale gioca ancora oggi
- Una Coppa del Mondo FIFA ed un Europeo conquistati con la nazionale spagnola.
 
E questi sono solo alcuni dei suoi successi. Ah, ed è sposato con Shakira!
 
Ho avuto la possibilità di parlare con Piqué all'European Poker Tour di Barcellona poche settimane fa, dove è arrivato per giocare il €50.000 Super High Roller. Qui, in una stanza privata, alla quale si accede tramite un ascensore privato, Piqué mi ha parlato con passione, senso dell'umorismo, cortesia e considerazione.
 
 
Ma ho subito capito che non era il suo scenario ideale: se avesse potuto, sarebbe arrivato nella sala da poker della sua città natale senza che nessuno lo notasse, si sarebbe seduto al tavolo ed avrebbe iniziato a giocare contro gli altri giocatori, esattamente come molti di noi fanno ogni giorno sia live che online.
 
Tratto da pokerstarsblog.com
Tradotto da Marcellus88
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.