PokerStars.it homepage
;
Giocare fuori posizione (pt 5)
 
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg
 

Giocare fuori posizione come caller preflop (2)
 
 
Il check-raise
Ogni volta che la nostra mano è troppo forte per check/foldare, e donkbettare non ci sembra una buona opzione, dobbiamo decidere se fare check/call o check/raise. Come linea genera,e, è consigliabile check/callare con mani come coppie non fortissime (es. top pair no kicker) e check/raisare tutte le coppie buone, le monster e molti draw. La cosa veramente importante in questo contesto, è che dobbiamo guardare al nostro range nella sua interezza. Diciamo che, per qualche ragione, decidiamo di voler check/raisare con l'x% delle nostre mani. Quali sono lemani che compongono questa "x"? In generale, dovremo avere una parte di range vero e una parte di bluff. I draw molto buoni sono mani che penso possano stare esattamente al centro di questi due range.
Check/raisare per valore è la mossa più giusta da fare quando pensiamo di poter essere chiamati da tante mani che battiamo. Quando possiamo check/raisare con KQ su board QT4 bi-tone, è qualcosa che dipende sia dalle tendenze del nostro avversario, sia dalla nostra immagine. Qualche volta, solo chiamare sarà la linea +EV in questo caso. Stessa cosa, vale per le monster. Dobbiamo sempre cercare di capire come riuscire a prendere quanti più soldi possibili.
L'altra parte del nostro range di check/raise è composta da bluff e semibluff. Quando decidiamo di check/raisare queste mani, dobbiamo cercare di farlo solo con mani che hanno una buona equity contro il range di call dell'avversario. Questo punto è molto importante, perché si legge spessissimo nei forum, sopratutto da parte di chi gioca i microlimiti, se il suo check/raise in bluff con 55, su board KT4r sia buono: se pensiamo che c-bettare una parte così ampia del nostro range sia +EV, continuiamo a farlo; se invece giochiamo contro gente difficile da bluffare, dovremmo evitare. Poniamo il caso che stiamo giocando contro un reg tight, ed il suo range di call (per semplicità, ammettiamo che non 3betti) su KT4r sia JJ, QQ, Kx, QJ, set o AA. Con cosa dovremmo check/raisarlo in bluff? Di nuovo, dovremmo scegliere mani che hanno equity contro il suo range di call, quindi gutshot, un'overcard (Ax), o mani che possano ricevere una buona bluff card al turn. Potremmo anche inserire mani con backdoor di colore. Non andremo a bluffare con 55 perché in questo caso avremo solo 2 outs contro la maggior parte del suo range di call.
Ripetiamo ancora una volta la cosa più importante di questo articolo: ogni volta che pensiamo di non poter check/raisare con profitto praticamente tutto contro un certo avversario, scegliamo quelle mani che hanno una buona equity contro il range di call dell'avversario, o mani con backdoor che se prendono una delle nostre outs al turn ci consentano di continuare a bluffare. 
 
Considerazioni finali
Se ci troviamo di fronte ad un avversario molto aggressivo, capace di puntare più street, e floppiamo una monster, un buon draw (8+ outs) o, a volte, qualche middle pair che contro questo tipo di avversario non vorremmo foldare, ma nemmeno giocare soltanto con un call, potrebbe essere meglio check/raisare al turn anziché al flop, perché questo sarebbe probabilmente il modo in cui il nostro avversario metterebbe più soldi nel piatto con un range debole. Ricordiamo che, se check/raisiamo tantissimi flop, ed ad un tratto decidiamo solo di check/callare per poi rilanciare al turn, è molto facile che il nostro avversario si insospettisca.
Si potrebbero dire tantissime altre cose sul gioco fuori posizione, ma quanto detto fin qui può essere sufficiente per i micro-low stakes. Come sempre, se volete aggiungere qualcosa se ne può discutere, e se avete qualche mano interessante, nella quale avete dei dubbi, i nostri preparatissimi coach sono sempre pronti a rispondervi nell'apposita sezione.
 
 
Tratto dal forum twoplustwo
 
 
Tradotto da Marcellus88
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.