PokerStars.it homepage
Gli errori più grossi che puoi commettere al turn
Non prestare sufficiente attenzione al turn è un errore comune, commesso da molti giocatori principianti e di medio livello. Questo fenomeno deriva dalle modalità del normale processo di apprendimento. Molti video e articoli parlano del preflop e postflop ideale, per fornire solide nozioni di base. Una volta raggiunto un certo livello di sicurezza in queste fasi, di solito apprendere il gioco corretto al river è il capitolo successivo. La quarta carta, il turn, è un po' il brutto anatroccolo, trascurato da tutti.

Principianti e giocatori dilettanti tendono a commettere i loro errori più eclatanti al flop e al river, quindi è comprensibile che tutti vogliano perfezionare il loro gioco in questi momenti. Così però, il turn viene ignorato ancora una volta.

A causa di questi fattori, molti giocatori cercano solo di "sopravvivere" al turn. Le loro conoscenze ed esperienze sono poche e inaffidabili, perciò cercano di ottenere un vantaggio su avversari più deboli in fasi diverse. Vediamo un paio di errori tipici del turn.

Check automatico al turn

L'errore più comune al turn è il check automatico. Questo errore viene commesso principalmente da giocatori con uno stile difensivo. La relativa linea di pensiero è più o meno questa: "Ho un'ottima mano. Il flop mi aiuta, quindi punto. Ooops, l'avversario vede. Sono abbastanza sicuro che anche lui abbia qualcosa in mano, quindi è il momento di giocare con saggezza. La sua mano potrebbe essere più forte, quindi preferisco fare check al turn."

Ovviamente in molte situazioni il check sarà la mossa migliore dopo il turn, ma non sempre. Ecco un errore che vediamo tutti i giorni.

Rilanci preflop da posizione finale con K-Q di semi diversi. Il grande buio è l'unico giocatore che vede. Il flop è Q-9-2 con due picche. Il tuo avversario fa check, e siccome il flop ti ha aiutato, continui con una puntata da 3/4 del piatto. L'avversario vede e il turn è un 3 di fiori. Il tuo avversario fa check nuovamente, ed è il tuo turno. Molti giocatori gestiscono il turn troppo passivamente e fanno check. È la mossa giusta?

Naturalmente no. Le mani che potrebbero indurre il nostro avversario a vedere al preflop includono molte combinazioni che diventeranno progetti dopo il flop. Per esempio, diversi progetti di colore, qualsiasi J-10, K-J, K-10, e talvolta J-8 e 10-8. L'avversario ha visto sul flop, perciò ci sono buone probabilità che abbia una delle mani elencate sopra.

Evidentemente, fare check al turn ci fa perdere valore, perché l'avversario vedrebbe una puntata significativa. In questo caso è vero che anche una puntata minima sarebbe meglio di un check.

Puntate troppo grandi al turn

Un altro errore tipico è il contrario del check: puntare troppo al turn.

Stai giocando la fase intermedia di un torneo multi-tavolo online e hai un solido stack da 40 grandi bui. Usiamo la stessa mano e flop del precedente esempio. Rilanci 2,5 grandi bui con K-Q di semi diversi, e solo un giocatore vede. Il flop è lo stesso, Q-9-2 con due picche. Continui con una puntata da 3 grandi bui, e il nostro avversario vede. Il turn è un 3, irrilevante, e l'avversario fa check di nuovo. Il piatto è attualmente pari a 12,5 grandi bui. Cosa accade se continui con una puntata da 10-12 grandi bui al turn? Per quanto l'avversario sia curioso di vedere il river, si renderà conto che arrivarci sarebbe troppo costoso, e si decide a passare. Hai commesso un errore? La risposta è sì. In queste situazioni il tuo lavoro è offrire al tuo avversario delle pot odds che matematicamente sembrano allettanti, ma in realtà non lo sono.

Overbet all-in al turn

Un esempio estremo di puntata eccessiva al turn è la overbet all-in (una overbet è una scommessa più grande del piatto). Si vede spesso in caso di coppie alte in mano. Diciamo che hai una coppia d'assi come hole cards; in questo caso, rilanci certamente al preflop. Un giocatore vede, ma questa volta ha un vantaggio di posizione su di te. Il flop è K-J-7 di diversi colori. Fai una continuation bet pari a 3/4 del piatto e l'avversario vede. Il turn è un 3, irrilevante, e vai all-in per un valore pari a due volte il piatto. Che cosa puoi ottenere con questa mossa? Pensi che il tuo avversario sia in una posizione difficile? Ti sbagli: gli hai appena reso la vita più facile. Vedrà con doppia coppia e tris, passerà con tutte le altre mani. Lo hai costretto a passare tutte le mani più deboli della tua, e gli hai tolto anche la possibilità di bluffare.

Riepilogo

Come riassunto, possiamo dire che perdi valore con un atteggiamento troppo passivo o troppo aggressivo al turn. Ci sono molti piccoli errori nel poker che fanno perdere valore sul lungo termine. Una mossa sbagliata al turn ti fa perdere somme significative anche nell'arco di una sola mano, e non solo sul lungo termine.

C'è un altro elemento che ritengo importante per quanto riguarda il gioco al turn. Una volta compreso che il turn è il punto debole di molti giocatori mediocri, risulta ovvio che i giocatori più esperti sapranno sfruttare questa fase per ottenere un buon vantaggio. Dovresti trascorrere qualche ora a migliorare ed analizzare il tuo gioco al turn, ne varrà sicuramente la pena.
 
Ti ritrovi a commettere alcuni degli errori illustrati sopra? Questo articolo è stato utile? Posta i tuoi commenti in basso.

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.