PokerStars.it homepage
;
Il bluff ed il bluffare (pt 4)
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg


Dopo aver discusso di cosa "serve" per bluffare, passiamo ora a parlare dei principali tipi di bluff postflop.

 
 
Bluff di una sola strada ("Stabbing", pugnalata)
Lo utilizziamo quando pensiamo che nessuno possa essere interessato al piatto, e proviamo a portarcelo noi con una piccola bet (è preferibile farlo con una mano che abbia un po' di equity, come overcard, gutshot, backdoor...Tuttavia, a volte non è nemmeno necessario).
Una variante di questo potrebbe essere profittevole contro i giusti avversari: siamo sul BB, ci sono uno o due limper; checkiamo la nostra mano trash, il flop è super dry e/o con A alto. Ci sono ottime possibilità che ai limper non piaccia questo flop, e con una minibet di 1BB possiamo portarci a casa il piatto da 3.5BB. Per essere profittevole basta che funzioni 1 volta su 4.
Ogni volta che c'è un 4way e siamo gli ultimi a parlare, il flop è molto pericoloso (come 444, AK5s ecc.) il turn è una blank e tutti checkano, proviamo a portarci il piatto con una bet di ½ piatto. Solitamente folderanno tutti, ma potranno esserci alcuni caller (di nuovo, dobbiamo sapere chi sono) che chiameranno al turn e folderanno ad una bet al river – perché hanno 66 e vogliono vedere se stavamo bluffando.

 
 
Semibluff
Semibluffiamo quando abbiamo un forte draw – come OESD o FD (l'OESFD ha moltissima equity, quindi puntare con una mano del genere non è propriamente un bluff). In molti casi vorremo giocare i nostri progetti aggressivamente per massimizzare la fold equity. Vincere il piatto subito è +EV che mettere soldi da sotto. Inoltre, se arriviamo al turn e non chiudiamo il punto (cosa che accade spesso), la nostra equity scende vertiginosamente. Quindi giochiamo i nostri draw forti velocemente, prima di non avere più motivo di farlo.

 
 
Raisare – check/raisare in bluff
Ovvero, quando l'avversario punta e noi rilanciamo con aria o quasi. Lo facciamo perché:
- sappiamo che il range di bet dell'avversario contiene molta aria e mani deboli
- la nostra mano probabilmente non è lamigliore al momento, ma potrebbe diventarlo, quindi chiamare è -EV
- il suo range è abbastanza debole da foldare spesso al nostro raise, rendendo la nostra mossa +EV (che è meglio dello 0EV derivante dal fold)
E' così semplice. Davvero. E DIPENDE DAI RANGE! Un buon bluff non si basa sulle sensazioni. Si basa su un freddo calcolo (che a volte può essere influenzato da tell sul tempo o sulle size delle bet ecc.). L'avversario ha un range con il quale chiama il nostro raise il 30% delle volte, la nostra size del raise ci permetterò di vincere il piatto il 40% delle volte → il nostro bluff è profittevole. E non dobbiamo essere result-oriented! E' il processo che conta, non il risultato immediato, perché nel tempo buoni processi portano a buoni risultati.

 
 
Bluff su più strade (multi-barrellare)
Come già detto, chi bluffa più strade ha già pianificato il suo bluff sin dall'inizio della mano. Ovvero: "Questo avversario floata spesso ma folda troppo ad una second barrel, e la maggior parte del suo rangenon lega con il board. Quindi punto X€ al flop in bluff, e su un turn blank betterò Y€ per fargli foldare la maggior parte del suo range. Se chiama al turn, mi arrenderò perché quasi sicuramente vuole arrivare allo showdown. Se al turn scendono un A o un K non second-barrellerò perché ne ha molti nel suo range".
Ecco un esempio di buon piano.
"Ok, puntare è l'unico modo per vincere la mano, perciò punto. Ok, ha chiamato. Al turn è scesa una carta che chiude un possibile progetto di scala, posso rappresentarlo, e ancora posso vincere il piatto solo puntando. Punto di nuovo".
Qualche volta potremo vincere la mano in questo modo, ma non è un buon piano. O meglio, non è proprio un piano.

Nella prossima parte dell'articolo parleremo dei bluff al river, di come difenderci dai bluff e trarremo le conclusioni.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.