PokerStars.it homepage
;
Imparare dagli errori di Phil Hellmuth
Per diversi aspetti, Phil Hellmuth è uno dei migliori giocatori di tutti i tempi. Possiede ben 14 braccialetti della World Series of Poker – quattro più del suo diretto inseguitore – e poco meno di $21.000.000 accumulati con vincite in tornei live. 
 
Tuttavia, come è evidente guardando il video sottostante, Hellmuth è famoso anche per l'incredibile mancanza di autocontrollo e gli inopportuni crolli al tavolo di poker! 
 
 
Se è da un po' che giocate a poker, sia online su PokerStars che live, saprete che riuscire a mantenere la calma quando le cose si mettono male è importante quanto qualsiasi altra abilità avanzata del poker. Perdendo il controllo spazzerete via in un batter di ciglia ore e ore di duro lavoro. 
Nonostante il suo successo, può essere utile prendere Hellmuth e le sue abitudini come esempio di cosa non fare al tavolo di poker. Ecco alcuni preziosi consigli per mantenere la calma ai tavoli di Poker ... 
 
Il mondo non ce l'ha con voi 
Nel video precedente, tratto da una delle prime stagioni di Poker After Dark, Annie Duke effettua una 3-bet con una coppia di re che porta Hellmuth a rimuginare per ore su cosa fare con i suoi asso e dieci. Anziché concentrarsi per capire se andare a vedere o passare, Hellmuth si fa trascinare in una discussione con quasi tutto il tavolo – ma soprattutto con Shawn Sheikhan – accusati da Phil di impedirgli di usare le sue capacità di "interpretazione". 
 
Anche se le chiacchiere al tavolo nel momento di una decisione importante possono essere frustranti, reagire e cominciare a lamentarsi non fa che rendere ancor più difficile il processo decisionale. Cercate di restare concentrati e riflettete attentamente sugli elementi più importanti e rilevanti della mano. Qual è l'immagine che date e qual è quella dell'avversario? Com'è il suo stile di gioco? Se siete in un torneo, in che modo le dimensioni degli stack e i livelli dei bui influenzano la gamma delle mani di ciascun giocatore? Sono solo alcune delle questioni più importanti del bisticcio con un altro giocatore al tavolo, anche se si tratta di un provocatore come Sheikhan! 
Phil Hellmuth
Non dimenticate contro chi state giocando 
Se state giocando contro un avversario con stake più alti di quanto è abituato – vuoi per le dimensioni del buy-in o perché in fasi avanzate del torneo – esiste la concreta possibilità che il suo gioco diventi più "tight" per la situazione inusuale. Ciò significa che, quando lo vedrete giocare un piatto ricco, sarà molto probabile che abbia davvero una buona mano piuttosto che tenti di bluffare. 
 
Si tratta di un semplice ragionamento, ma nel video precedente tratto da The Big Game, Hellmuth non riesce a farlo. Hellmuth punta al river con una doppia coppia e affronta l'all-in, per un totale di $97.200, di una mina vagante. In una situazione simile, Hellmuth dovrebbe sapere che a questo punto del gioco un dilettante bluffa solo una percentuale minima di volte. Passare dovrebbe essere una scelta obbligata. 
 
Invece, quando si è sotto stress al tavolo è facile vedere mostri sotto il letto e immaginare cose che semplicemente non esistono... 
 
Forse il dilettante pensa che sono debole e vuole mettermi alla prova. Forse la mia puntata sembrava debole e ne sta approfittando. Forse è molto più aggressivo di quanto immaginassi. 
 
Forse sì, ma è molto più probabile che abbia semplicemente il nuts. Ogni volta che affrontate una grossa puntata da qualcuno che gioca per vincere cifre da capogiro, potete stare abbastanza sicuri che abbia una mano forte. Non cercate di convincervi del contrario, quando avete davanti tutte le prove necessarie. 
 
Vincete da signori... e perdete da signori 
È molto importante essere umili al tavolo di poker. Anche se siete i migliori giocatori del mondo, nel corso della vostra carriera pokeristica avrete a che fare con alti e bassi imprevedibili. Che si tratti di un progetto mancato su un piatto ricco o di una prolungata serie negativa, un brutto periodo è sempre possibile. D'altro canto, una rimonta fortunata può portare anche a vincere l'impossibile! Qualsiasi direzione prenda la fortuna, è buona norma cercare di stare il più possibile con i piedi per terra. 
 
È una cosa che Hellmuth non riesce a fare nel momento in cui subisce una – indubbiamente brutale– bad beat per mano dell'allora sconosciuto Tom 'durrrr' Dwan nel National Heads-Up Poker Championships. Dwan è fortunato a battere gli assi di Hellmuth con i suoi due dieci, ma poi Poker Brat reagisce nel modo peggiore, sgridando Dwan per il modo in cui gioca e dicendogli: "vedremo dove sarai tra cinque anni". 
 
Hellmuth dovrebbe sapere come vanno le cose, visto che nella sua carriera ha goduto di diverse serie fortunate. Lamentarsi di quanto siete sfortunati potrebbe mascherare lacune nel vostro gioco che andrebbero invece colmate. Cercate di restare razionali e accettate gli alti e bassi del poker per quello che sono: un elemento caratteristico del gioco e non una maledizione diretta solo ed esclusivamente contro di voi!
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.