PokerStars.it homepage
Intervista a 89FourAces89, vincitore del 17° Torneo delle Stelle
 
 
 


Per nihil3

Ciao Eugenio, grazie per la disponibilità;

 
Proprio in questi giorni, Pokerstars in collaborazione con Italia 2 ha lanciato " La Casa degli Assi "; il primo reality show sul poker. Idea che potrebbe regalare nuova linfa vitale ad un movimento che negli ultimi anni sembra palesemente in difficoltà. A Proposito di TV, sei anche tu uno dei tanti figli di " Poker Uno Mania " o la passione per il poker è arrivata per altre vie ? E con cosa, giorno dopo giorno, quando tutto poi diventa più meccanico e ripetitivo, riesci ad alimentarla?

La passione per il poker nasce dagli amici, o meglio conoscenti, nel lontano agosto del 2010. All'epoca stavo lavorando in Sardegna nel ruolo di addetto alla sicurezza nei yacht privati, da qui il mio nick "FourAces" in onore a una "barchetta" che si può vedere nell'immagine sottostante. Sempre il suo logo rappresenta l'avatar che ho sempre usato su PS.
Alimentare la passione per il poker è fin troppo facile per me, amo tantissimo questo giochino in ogni sua sfaccettatura! Basta vedere una puntata del mitico "After Dark", guardare qualche video di session review o semplicemente mettersi ad analizzare le proprie mani con un ICM calculator e perdersi nel mondo matematico dei range e differenziali!

Rimanendo in ambito televisivo; Doyle Brunson, Daniel Negreanu, Johnny Chan, Scotty Nguyen, Phil Hellmuth, Tom Dwan, Phil Ivey, Johnny Chan, Chris Ferguson, solo per citarne alcuni, ed i nostri Luca Pagano e Dario Minieri, sono stati gli ispiratori di un'intera generazione che grazie a loro si è innamorata del Texas Hold'em. C'è qualcuno, tra quei mostri sacri, che ha guidato i tuoi primi passi nel mondo del poker ? E tra i " giovani leoni " a chi ti piacerebbe un giorno assomigliare?

Tra quelli citati da te i "mostri più sacri" secondo me sono Tom Dwan e Doyle Brunson. Esattamente agli antipodi tra loro, provenienti da background culturale diversi ma soprattutto da epoche che non hanno quasi nulla a che vedere con loro, sono entrambi dei Campioni con la "C" maiuscola. Innegabilmente un talento naturale Dario Minieri, probabilmente il miglior player italiano di sempre. Per quello che mi riguarda però vorrei citare altri 2 player che secondo me oltre ad essere fortissimi sui tavoli verdi sono anche bravissimi (forse i migliori!) insegnanti di poker che io conosca. Sono Flavio Ferrari Zumbini e Paolo Luini, l'ex intellino "salsaVB". Vista la mia grande passione per l'insegnamento mi piacerebbe davvero tantissimo poter intraprendere il percorso di un poker coach professionista un giorno. Inutile dire che per insegnare una disciplina devi prima padroneggiarla alla perfezione, quindi la strada è ancora lunghissima.

Cosa ti ha portato poi, nel febbraio 2011 ad approdare su PokerStars School ed in che misura pensi che le tante opportunità offerte da questa scuola di poker, abbiano influito sulla tua crescita ed evoluzione pokeristica?

Ho scoperto Intellipoker quasi per caso, probabilmente cliccando sulla lobby di Stars. All'epoca però frequentavo soprattutto un altra scuola di poker e postavo su Stars raramente. La vera "rivincita" arriva solo 3 mesi fa quando dopo un lunghissimo stop (3 anni) riprendo a giocare e questa volta decido di fare molto sul serio. Intellipoker è stata fondamentale per la mia crescita professionale nel THE! Grazie al continuo postare delle mani nell'area tecnica il mio gioco è migliorato molto, ho eliminato alcune leak più evidenti e sto lavorando sulle altre. Proprio grazie a intelli infine ho conosciuto una persona (il mio coach attuale) che mi ha indirizzato verso il percorso che sto seguendo ora, senza Intellipoker tutto questo probabilmente non sarebbe mai successo.

Cosa apprezzi di più di questa community e cosa invece cambieresti più volentieri ?

Intellipoker è fantastico! Oltre ad offrire diverse iniziative interessantissime (quella che mi sto appassionando di più in questo momento è la superlega) ha tonnellate di video e articoli nei suoi archivi tutti da vedere. L'area tecnica MTT poi è molto ben organizzata, con diversi utenti davvero bravi che vengono a commentare ogni giorno le varie mani e spesso decisiva analisi tecnica del Coach Alecosta. La ciliegina sulla torta, comunità di IntelliStars che riunisce ogni mese i giocatori più attivi, con un torneo estremamente appassionante tutto da giocare. I difetti? Organizzerei più coaching per discipline diverse! Se il problema è il finanziamento basterebbe istituire dei VIP status usando lo stesso sistema di Pokerstars e chiedere un contributo mensile ai players che vogliono partecipare in base al livello raggiunto: penso che in moltissimi sarebbero disponibili a pagare una quota mensile ragionevole (dai 5 ai 20 euro in base allo status) per avere accesso a 8-10 coaching mensili di alto livello!

Con una certa disinvoltura ti muovi tra MTT e Sit & Go; ma in quale disciplina ti senti più a tuo agio e quale, ad oggi, ti ha regalato le maggiori soddisfazioni ? E quale credi sia la leak a cui dovresti porre rimedio al più presto?

Gli MTT sono la mia passione più grande. Sono loro il "vero" poker e solo gli MTT possono darti la carica e l'adrenalina che ti fa battere forte il cuore. Gli enormi tornei live sono show avvincenti anche per persone che sono a malapena a conoscenza del HE e la concentrazione, determinazione e lucidità necessarie per arrivare fino in fondo a un MTT con diverse migliaia di giocatori non ha uguali nel poker! I sit and go in confronto sono molto più metodici,molto più "matematici" se vogliamo, più "calcolatori" ma non per questo banali, noiosi o facili. Richiedono infatti una grande preparazione per essere giocati con profitto già a partire dai livelli più bassi e tanta tanta metodicità e studio per riuscire a generare profit su diverse migliaia di partite. Per adesso mi sto concentrando proprio su quest'ultime, giocando la specialità 27man turbo. La mia leak più grande? Penso sia la fase intermedia e finale degli MTT, laddove si comincia davvero a fare sul serio e guadagnare dei soldi.

 
Venendo al Torneo delle Stelle, quali sono stati i momenti salienti del tuo torneo e tra i tanti players di valore che hai incontrato, quale, se mai ce ne è stato uno, ti ha dato maggior filo da torcere ?

Il player più difficile da gestire per me è stato VIOLADIRAZZA, giocatore capace di buone letture e ottimo poker. Appena arrivato al FT da CL il suo set sulla mia apertura abbastanza light mi spezza subito le gambe. Se non fosse finito in sit out una volta rimasti in 4 le cose sarebbero potute andare molto diversamente! Il momento più bello l'ho vissuto probabilmente arrivando da chip leader al final table! E' li che ho creduto veramente di farcela e da allora la speranza non mi ha mai abbandonato.

Correttezza e rispetto, oltre a sano divertimento ed ad una certa abilità, sono da sempre i punti di forza del Torneo delle Stelle; purtroppo, questa Edizione si è macchiata di uno spiacevole episodio che, tuo malgrado, ti ha visto coinvolto. E devo ammettere che mi ha colpito molto la gestione da parte tua dell'alterco che è nato con un altro players. Sono volate parole pesanti, ma sbollita la rabbia lui si è prontamente ravveduto e scusato. Hai dimostrato che il self control di certo non ti manca; ma quanto è importante il mindset, in un gioco in cui a volte l'abilità si piega davanti all'aleatorietà ? E, ribaltando la situazione, come te la cavi tu con la gestione del tilt?

Il mindset nel poker è tutto! Senza di esso un player vincente non può essere considerato tale. E' perfettamente normale subire delle bad beat, a volte anche durante tornei importanti e un bravo giocatore DEVE saper fronteggiarle, senza questa abilità non si può considerarsi dei PRO. Personalmente sto lavorando molto proprio sopra questo aspetto del mio gioco (giocare i 27 man e runnare male, anzi malissimo per un mese di fila mette a durissima prova!) ma penso di avere ancora tantissimo da imparare.

Nell'HU conclusivo, lagnogna, con oltre il triplo delle tue chips, sembrava destinato ad impugnare lo scettro di febbraio; eppure, non ti sei arreso e sei riuscito a ribaltare la situazione. Come hai vissuto quei momenti e qual'è stato il primo pensiero quando il river ha sancito la tua vittoria?




Heads up finale è stato probabilmente il momento più difficile dell'intero torneo. Era da 1 ora (più o meno da 6 left) che mi stavo ripetendo nella testa con continuazione come una specie di mantra "stai calmo e fai il tuo gioco!! Questo torneo è tuo, devi solo stare calmo e fare il tuo gioco!!" e che dire... Per una volta posso dire di aver avuto la meglio su me stesso! Ho sbagliato poco, ho saputo adattarmi bene all'avversario e ovviamente le carte non mi hanno abbandonato, gli assi del mio nick sono sempre stati con me a tenermi compagnia nei momenti decisivi! Quando ho visto scendere il 2ndo asso al turn il mio primo pensiero nonchè un urlo soffocato (erano pur sempre le 3 di notte!!) è stato "Siiiiiiiii, daje c... !!!" Banale, certo, ma la soddisfazione di aver vinto proprio questo torneo fu enorme! Sicuramente il risultato più bello di quest'anno pokeristicamente parlando.

I " Quattro Assi " sono risultati il punto più forte nell'edizione di marzo e si sono meritatamente guadagnati uno spazio importante all'interno della nostra
Hall of Fame; quali sono adesso i progetti e gli obiettivi per il futuro?


Gli obiettivi? Tantissimi, cosi come i progetti!! Prima di tutto vorrei cominciare a guadagnarci con il giochino abbastanza da permettermi qualche sfizio (essendo uno studente universitario mi accontenterei di "poco", basterebbero 300-400 euro al mese) quindi sviluppare la mia carriera su Stars arrivando a raggiungere il prestigioso titolo di Supernova entro quest'anno. Per farlo ho intenzione di grindare i 27 man turbo ai micro e poi low-middle stakes, skill permettendo ovviamente. Nel frattempo voglio continuare la mia pratica con gli MTT migliorando sempre di più il mio gioco e soprattutto, bankroll permettendo, cominciare a partecipare a qualche evento un po più importante come i tornei giornalieri di Stars di Buy in 5-25 euro. Per tener monitorato tutto questo mi sono finalmente deciso di aprire un blog qui su Intellipoker!

Grazie ancora per il tempo che ci hai dedicato e Good Luck per tutti i tuoi progetti !!!

No, grazie a te Nihil per tutto l'impegno, lavoro e passione che metti nel seguire e far crescere questa community! Continua cosi, vogliamo arrivare al 100esimo torneo delle stelle nel 2030! :-)




X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.