PokerStars.it homepage
La differenza tra il successo ed il fallimento - review (parte 1)
Questo è un post di risposta al precedente articolo riguardante il successo ed il fallimento nel poker.
 
Quando ho letto quel post ho pensato di non rispondere, perché di norma sono colui dissente e, francamente, ciò non è un bene per la mia situazione economica nel lungo periodo. Ma non appena ho iniziato a leggere le risposte, mi sono sentito obbligato a farlo anche io. Ha detto molte cose giuste, ma sta navigando nella direzione sbagliata.
 
Le parole che ha utilizzato nel testo mi hanno fatto capire la sua direzione sin dall'inizio. Vorrei iniziare proprio dalle parole "successo" e "fallimento". Si tratta di parole che hanno un significato profondamente diverso per ogni persona, perché vengono usate per definire i propri traguardi, lpe proprie mancanze, e ci "predispongono" ad un viaggio lungo e difficile, che la maggior parte delle persone non porterà a termine. "Successo" e "fallimento" sono solo idee create dalla società per definire impropriamente una persona rispetto a noi stessi. Non esistono persone di successo. O meglio, se vogliamo usare bene queste parole, dovrei dire che non "esiste" il fallimento, e che ognuno raggiunge il proprio successo.
 
" Tutti, prima o poi, runneranno peggio di quanto avrebbero mai ritenuto possibile. La differenza tra un giocatore vincente ed uno perdente è che questi ultimi credono di non meritarlo. "

 
Questa frase è più vera di quanto chiunque possa pensare (ed anche se la maggior parte di voi lo sa già, mi sembra difficile che chi non ci è ancora passato possa comprenderne appieno il significato). Ciò che dice riguardo a giocatori vincenti e giocatori perdenti, però, vi allontanerò dall'obiettivo di raggiungere un livello di gioco superiore. Non esistono vincenti e perdenti, e pensarlo significa farvi influenzare dalla varianza negativa. Se non avete un'attitudine positiva, probabilmente quel giorno perderete, ed entrerete in una spirale che vi porterà sempre più in basso. Tutte queste idee negative devono essere eliminate dalla vostra testa, oppure non riuscirete a giocare al massimo del vostro potenziale. Il trucco è riconoscere queste idee negative, che sono così comuni nella nostra società. Secondariamente, dobbiamo riuscire a stabilire se sono vere, o soltanto "paure" create dalla massa. La nostra etichetta di "vincente" e "perdente" non fa altro che identificare individui che giocano allo stesso gioco, ma in maniera diversa. Solo perché una persona non raggiunge un obiettivo che io mi sono preposto, non significa che quella persona sia perdente. Siamo tutti uguali, ed abbiamo tutti lo stesso potenziale. La differenza è che alcuni dirigono le loro energie in direzioni diverse. Prima riusciamo a far entrare questa idea nella nostra testa e ad accettarla come vera ed inconfutabile, prima riusciremo ad avere una comprensione reale di questo gioco.
 
Tratto dal forum twoplustwo
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.