PokerStars.it homepage
Le tipologie di giocatore live
Il giocatore di poker live è un oggetto di studio più interessante della sua controparte online, perché possiamo carpire più informazioni in base a caratteristiche come l'età, il comportamento, le chiacchiere, il controllo emotivo e altro ancora. In questo articolo descriverò alcune delle personalità più ricorrenti nel mondo del poker; spiegherò cosa ci si deve aspettare solitamente da ciascuna di esse, e il modo migliore di affrontarle. Per le mie letture userò dei tell fisici, legati a personalità e aspetto. Le letture legate alle abitudini di puntata sono già state trattate qui. Nel resto dell'articolo mi riferirò alle diverse tipologie di giocatore al maschile, ma ovviamente tali tipologie esistono in entrambi i generi.

Il businessman temerario

Questo giocatore si siede e inizia immediatamente a entrare nei piatti. Puoi identificarlo dalla sua sicurezza arrogante, il suo ego e il suo atteggiamento senza paura. È un personaggio che spesso non sa minimamente giocare a poker, ma è comunque sicuro di sé, per via del suo successo negli affari o nel lavoro. Segni rivelatori di questa tipologia sono la tendenza a vantarsi, l'impazienza in caso di azione lenta e il disinteresse per la perdita di denaro. In questi casi è corretto attendersi delle giocate loose spesso insensate; perciò scegli il tuo range favorendo carte alte in grado di formare coppie di valore al flop. Queste mani si presentano abbastanza spesso e ti permettono di vincere ricchi piatti contro coppie di medio livello e progetti campati in aria. Aspettati un alto livello di varianza ma anche dei buoni profitti.

L'Aggro Kid

Qui uso 'kid' nell'accezione dell'inglese americano: un giovane al di sotto dei 30 anni (l'inglese britannico usa il termine per indicare bambini o minorenni, che evidentemente non possono entrare in un casinò). Questo poco più che ventenne potrebbe indossare una felpa con cappuccio e avere un'aria concentrata e seria. Ama le giocate aggressive e vuole evitare in ogni modo di passare per un giocatore debole, che vede come il 'pollo' (o, in questi tempi di politicamente corretto a tutti i costi, 'giocatore ricreativo'). L'Aggro Kid sarà l'unico giocatore del tavolo cash €1/€2 che si lancia in 3-bet con mani non premium, o che fa check/raise al flop regolarmente. La maggior parte degli Aggro Kid è troppo aggressiva al momento sbagliato. Anche i peggiori si comporteranno meglio del businessman temerario e di altre tipologie particolarmente incapaci, ma è l'Aggro Kid con una solida formazione pokeristica che devi evitare. Questo giocatore è in grado di schiacciare chiunque abbia imparato il poker nel 2002 e non abbia evoluto il proprio gioco da allora. Davanti ai 3-bet dell'Aggro Kid, passa meno spesso di quanto faresti normalmente e non permettergli di dominarti. Se reagisci un paio di volte al momento giusto, è probabile che smetta di attaccare. L'Aggro Kid cerca una preda facile, non vuole il confronto. In definitiva non è molto diverso dal proverbiale bulletto delle superiori.

L'anziano tight

Gli stereotipi non sempre contengono delle verità, ma questo ci si avvicina abbastanza. È improbabile che un gentiluomo in pensione giochi loose-aggressive e di solito aspetterà una buona mano prima di fare investimenti significativi. Potrebbe leggere il giornale, indossare una cravatta o scuotere la testa con aria di disapprovazione quando l'Aggro Kid si lancia nell'ennesimo 3-bet. L'anziano tight essenzialmente non riconosce il valore della fold equity e preferisce affidarsi all'antiquato motto 'tight è meglio'. Rubagli i bui, bluffa quando mostra debolezza e scappa subito di fronte ad azioni insolitamente aggressive. Questo giocatore perde gradualmente ma inesorabilmente.

Lo sfortunato

Questo tizio potrebbe giocare alla roulette o alle slot machine ed essere coinvolto allo stesso modo nella strategia del gioco. Lo sfortunato crede che l'abilità nel poker sia sopravvalutata e le sue sconfitte siano dovute alla malasorte, che lo segue come una maledizione. È facilmente identificabile dalle lamentele costanti e dal disgusto che mostra quando i piatti non vanno nella direzione che preferisce. Farà dei call terribili e autodistruttivi perché crede che la sconfitta sia inevitabile, a causa del suo malocchio pokeristico. Talvolta lo vedrai al tavolo da blackjack o in un locale di scommesse, sempre con la stessa aria delusa. Evita di bluffare con lui se la posta in gioco è alta, perché tende ad affezionarsi moltissimo al piatto. Inoltre, cerca di isolarlo con un range ragionevolmente solido, che ti permetta una puntata di valore al post-flop, e vedi per entrare nei piatti quando hai mani con implied odds, come le coppie basse.

Il giocatore sociale spaventato

Alcuni giocatori non sono al tavolo per vincere, ma solo per giocare a carte senza troppi rischi. Questo tipo di giocatore tende ad essere loquace e di solito non è molto informato sul poker. Entra in molte mani, ma con un approccio in stile tombola, cercando di vedere più flop possibile e centrare combinazioni prima di fare investimenti significativi. I suoi amici del tavolo dei dadi verranno di tanto in tanto a curiosare e chiedere come va. Fa buy-in minimi e maneggia carte e chips con la grazia di uno scimpanzé. Potrebbe aver bevuto un bicchiere di troppo, e come biasimarlo? Dopotutto è venuto al casinò per divertirsi. Tenderà a un gioco eccessivamente loose e timido al tempo stesso. Il modo migliore di affrontarlo è isolarlo frequentemente con un range molto ampio, per poi effettuare delle continuation bet in rapida successione, se vede. È il genere di giocatore che vede con AQ offsuit e passa qualsiasi flop che non sia eccezionale. La strategia è semplicemente arricchire il piatto il più possibile e poi portarlo a casa, se il resto del tavolo ci permette di farlo.

Conclusione

Questa lista non descrive certamente in maniera esaustiva la fauna che incontrerai al casinò. Si tratta solo dei personaggi più estremi che incontrerai: la maggior parte dei giocatori si colloca da qualche parte nel mezzo di queste categorie. Le tipologie dei giocatori formano un'ampia gamma, ed è per questo che gli stereotipi non rispondono sempre a verità. Le tue doti di osservazione sono ugualmente importanti. Il tuo lavoro è riconoscere il ragazzino tight con la felpa e l'anziano aggressivo. Perché esistono.
 
Che ne dici di raccontarci la tua esperienza di poker dal vivo?
Lascia un commento qui sotto!

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.