PokerStars.it homepage
Leggere l'avversario - Parte 1
An Unbelievably Long Guide to Hand-Reading. Part 1
By Pokey
     
 
http://archives1.twoplustwo.com/showflat.php?Number=8629256
 
 
Eccoci qua, becchiamo il flop ma: abbiamo bottom set con un FD giá chiuso e il nostro caro amico ci checkraisa all in…che si fa? Per prima cosa dobbiamo metterlo su una mano.
La lettura dell'avversario è contemporaneamente la cosa piú importante e piú difficile da realizzare; alcuni tra i piú grandi giocatori ignorano molte (qualcuno tutte!!!) delle "regole"del poker, ma hanno una mortale capacitá di leggere gli avversari, e questo consente loro di guadagnare montagne di soldi; altri giocatori sono eccezionali nei fondamentali, ma non molto bravi nella lettura delle mani dei loro avversari e perció non riescono a battere limiti superiori al NL50.
Sfortunatamente non esiste una formula magica per apprendere questa capacitá; dopotutto gli altri giocatori al tavolo lavorano duramente per nascondere le loro carte ad una tua lettura, ad ogni modo, nonostante questa disciplina sia in qualche modo un'arte e non tutti siamo destinati a diventare artisti, è possibile raggiungere un livello decente che ci consenta di avere un'idea un pó piú precisa di quella che magari al momento riusciamo a farci, ecco quindi i miei 5 comandamenti per iniziarci a questa disciplina (in origine erano dieci, ma una delle tavole s'è rotta….)
 
1 Conoscere i numeri
Dunque voi sapete che il vostro avversario che ha solo limpato ha un VPIP del 30%...ma che significa questo 30%?, sappiamo che è loose, ma sappiamo veramente quali carte rientrano nel suo 30%?, di seguito ho individuato alcune probabilitá di avere una mano in un determinato range preflop
 
Super-premium: AA, KK, QQ, AK. Probabilitá totale: 2.6%.
Premium: AA-TT, AK, AQ, KQ. Probabilitá totale: 5.9%.
Any PP: AA-22. Probabilitá totale : 5.9%.
Any broadway (comprese TT+): Probabilitá totale : 14.3%.
Any Ax suited: A2s-AKs. Probabilitá totale: 3.6%.
Ax off: A2o-AKo. Probabilitá totale: 10.9%.
"Maximum suited connectors": JTs-54s. Probabilitá totale : 2.1%.
Any Ax: A2o+, A2s+, AA. Probabilitá totale: 14.9%.
Any 2 suite. Probabilitá totale: 23.5%.
Any 2 connectors: 32s-AKs, 32o-AKo. Probabilitá totale : 14.5%.
Per avere poi un'idea un pó piú precisa di come queste probabilitá si traducono, di seguito vi sono alcuni esempi di range potenziali
5% = " 77+, AK, AQs" o "99+, AK, AQ."
10% = "66+, AK, AQ, Axs, KQs, QJs"
15% = "22+ A2s+, AK, AQ, KQ, any suited connectors 54s+ "
20% = "22+, any broadway, A2s+"
25% = "22+, Ax, JTs+QTs+KTs+KQo+ any suited connectors 54s+,"
30% = "22+Ax, K2s+KTo+QTs+QJo+JTs+, any suited connectors 54s+, o anche
22+Ax, K2s+ any broadway
40% = "22+Ax, Kx, any broadway, any suited connectors 32s+"
50% = "22+Ax, any 2 suited, any  broadway, K5o+
 
Inoltre bisogna ricordarsi di leggere con attenzione le statistiche relative a VPIP e PFR: un giocatore che ha 65/10 è molto loose quando limpa, ma tight se rilancia, cosí come si deve tener presente che alcuni giocatori loose passivi rilanceranno con la second best hand (88-JJ, AJ, KQ, e magari anche 54s-JTs), ma non con AQ, AK QQ+, tenderanno a slowplayare queste mani; cerca di prestare attenzione agli SD e ricostruire la mano per fissarti in mente il loro modo di giocare le loro mani migliori.
Anche l'indice di aggressivitá postflop da molte informazioni riguardo allo stile di un giocatore; se un player che ha un indice pari a 8 rilancia pref e poi checka flop, sarebbe il caso di fare attenzione, potrebbe preparare una trappola, spesso potrebbe avere una mano forte che sta aspettando di checkraisare, se lo stesso comportamento peró venisse da un avversario che ha un indice di aggressivitá postflop pari a 1.3, è molto piú probabile che lui abbia mancato il flop e sia disposto a mollare di fronte ad una bet, e se ancora la stessa giocata venisse da un avversario che ha un indice di aggressivitá postflop pari a 0.4, alora lí non avresti informazioni, semplicemente perché il check è il suo modo di giocare il postflop.
Cerca di catalogare mentalmente i tuoi avversari in queste tre gruppi:  molto aggressivi, aggressivi e poco aggressivi, e regolati di conseguenza.
Cerca di stare molto attento quando un player sta giocando in modo differente da quello che sono le sue caratteristiche; un avversario di norma passivo postflop che prende l'iniziativa bettando, spesso ha una monster,, e tu puoi foldare la tua mano senza troppi rimpianti, un ultramaniac che check calla flop e turn è spesso nut, e sta aspettando di portarti via il piú possibile, occhio!
Tutto questo ci conduce al secondo comandamento: conosci il tuo nemico.

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.