PokerStars.it homepage
Liv Boeree e il senso del gioco del poker: aiutare gli altri attraverso le vincite


"Ho giocato a poker per lungo tempo e, per fortuna, ho avuto un discreto successo nel farlo. Ho avuto anche un'abbondanza di incredibili opportunità che il gioco mi ha dato, dai viaggi alle esperienze di incontrare grandi personaggi di altri settori. Ma allo stesso tempo sono diventata sempre più consapevole di un vuoto crescente che stavo provando, e cioè: come noi giocatori di poker, stiamo in realtà contribuendo a lungo termine per la società?".

E' il dubbio di Liv Boeree, super pro di PokerStars, vincitrice di uno storico Ept di Sanremo, che ha annunciato la sua nuova iniziativa di beneficenza sul blog della room che la sponsorizza. 

Ecco la sua presentazione: "Molti credono che per raggiungere la vera felicità nella vita si abbia bisogno di fare qualcosa che soddisfi una vocazione superiore - cioè, qualcosa che non è solo per se stessi, ma offre qualcosa di utile per la comunità in maniera più ampia. Questa idea può rappresentare un problema per i giocatori di poker che, dopo tutto, stanno in primo luogo cercando di fare soldi per se stessi, e per farlo devono necessariamente prendere soldi dagli altri.
Come giocatore di poker, posso dire che sto accumulando ricchezza personale e magari guadagnando un po' di fama, ma per cosa la sto usando? Sto migliorando la vita degli altri o solo la mia e forse dei miei immediati amici e familiari? C'è un modo per cui possa continuare a giocare a questo fantastico gioco che amo e soddisfare questo desiderio di aiutare e fare di più per il mondo? Come con la maggior parte dei problemi, c'è una soluzione!
Non molto tempo fa due miei amici, i ben noti giocatori di poker Phillip Gruissem e Igor Kurganov hanno deciso di iniziare a impegnare una percentuale delle loro vincite annuali in beneficenza. Hanno incoraggiato altri a fare anche una donazione una tantum, che avrebbero raggiunto i 50.000 dollari. Hanno ricevuto un'inaspettata grande quantità di sostegno dai loro compagni giocatori di poker.
 
Ciò ha fatto pensare a tutti noi a come allargare questa mentalità nella comunità del poker ancora di più. Ero a Zurigo con Igor prima dell'EPT di Vienna, e abbiamo incontrato alcuni ragazzi dell'istituto meta-carità/ricerca GBS Svizzera (http://gbs-schweiz.org/). Siamo rimasti assolutamente stupefatti da queste persone estremamente intelligenti e chiare che veramente credono nell'altruismo. Era un concetto che non conoscevo. E' definita come un movimento filosofico e sociale che usa le prove e la ragione per capire i modi più efficaci per ridurre la sofferenza e migliorare il mondo, e per agire in modo da ottenere il massimo impatto positivo da ogni dollaro che viene dato.

Questo ci ha convinto di fare qualcosa di simile all'interno della comunità del poker. Non solo dovremmo donare una parte delle nostre vincite, ma dobbiamo lavorare incoraggiando gli altri a fare lo stesso. Saremmo in grado di aiutare gli altri meno fortunati di noi e allo stesso tempo ottenere una soddisfazione a lungo termine dal giocare a poker sapendo che c'è un bene più grande che proviene da ciò.

Siamo venuti fuori con l'idea di creare il "Raising for effective giving" o "REG", - reg-charity.org - una beneficenza che permette ai giocatori di poker di iscriversi e impegnarsi a donare una piccola percentuale (2%) delle loro vincite lorde trimestrali. Con la ricerca e la guida della gente di GBS Svizzera, i fondi saranno donati direttamente agli enti di beneficenza che sono classificati come piu' altamente efficaci al momento. In questo momento ci sono diverse associazioni di beneficenza con il punteggio piu' alto, secondo il valutatore di beneficenza GiveWell. Comprendono Give DirectlyDeworm the World, la Schistosomiasis Control Initiative che si concentra anche sulla prevenzione di varie malattie e pochi altri. Il sito ha anche un blog regolare su argomenti di altruismo efficace e questioni di beneficenza. Si concentrerà anche sulla razionalità, sul processo decisionale e sul migliorare la propria mentalità in generale.

Sono così entusiasta del lancio di "REG" e di cosa può dare a noi, a voi e a chiunque altro nel poker con un modo per dare veri e propri contributi positivi alla società, e per distribuire gli aiuti finanziari alle cause che hanno l'impatto più positivo, ovunque essi siano sul pianeta"

Fonte: GiocoNews
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.