PokerStars.it homepage
;
Migliorare il proprio gioco (quando essere nitty non basta più) (pt 1)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

In giro per i forum, si vedono molto spesso mani con degli errori che si ripetono di volta in volta. Non vengono fatti dai player scarsi, nemmeno da quelli molto forti. A farli sono quei giocatori abbastanza bravi da avere un piccolo profit – o ad essere break even – a livelli come il NL25/50.
 
1. Non-lettura delle mani

Il primo grosso errore che commettono è quello di non applicarsi nella lettura delle mani. Non si disturbano a mettere l'avversario su un range preflop. Quando giochiamo una mano, per giocarla al meglio, dobbiamo avere in mente l'immagine del range dell'avversario tanto chiaramente quanto vediamo le nostre carte sullo schermo. E per farlo, abbiamo bisogno di iniziare ad assegnare un range già preflop. Non è semplice, perché preflop i range sono più ampi, ma non potremo fare sempre la scelta migliore (né preflop, né postflop) se non riusciamo ad assegnare un range all'avversario.
Ci sono tantissimi tipi di range: quello di apertura e quello di call, quello di limp e quello di raise, quello da UTG e quello da BTN. Non possiamo pianificare il nostro attacco, se stiamo provando ad occhi chiusi.
 
 
2. Estrema riluttanza nell'effettuare bluff

Un secondo, grosso errore che commettono è quello di non bluffare abbastanza. Quando un giocatore inizia a giocare, gli viene insegnato a non bluffare mai perché gli avversari sono aggressivi. Questo è vero fino al NL2 e NL5. Già dal NL10, si ha bisogno di bilanciare i range di 3bet, ed a volte anche di 4bet. Si leggono, in giro per i forum, post di gente che afferma che AK dai blind vs il raise di CO si deve soltanto chiamare. Affermano che è una buona mossa perché non vogliamo far foldare mani peggiori della nostra. In realtà, è un modo pessimo di giocare la mano, e questo modo di pensare è solo il risultato della paura di bluffare in 3bet contro l'apertura di CO, giocando passivamente una mano come AK nella speranza di poter poi flattare una c-bet.
Quanto detto si applica anche al postflop. Si dovrebbe bluffare di più con mani come progetti di bilatera, colore o anche gutshot. Probabilmente, quello che molti giocatori credono sia il bluff più debole è quello con 4/5 di colore all'A. Bilanciare i set non i monster draw non è bilanciare. Ogni volta che il nostro avversario folderà al nostro cosiddetto bluff, avrà fatto la scelta giusta.

Il NLHE è un gioco che si basa in gran parte sull'aggressività. Non il festival dei nitty passivi. Tutti, quando abbiamo iniziato, abbiamo imparato che il miglior modo per giocare contro i nitty è bluffarli. Ma, per qualche strano motivo, le persone giocano contro questi tipi di avversari cercando di essere più nitty ancora.

Come si può evitare questo?
Nella seconda parte dell'articolo vi daremo la risposta, ma se avete in mente qualcosa, scrivetela pure. Infine, chiuderemo l'articolo con un terzo tipo di errore che viene commesso molto spesso dai giocatori nitty: quello di foldare troppo.
 
 
Tratto dal forum twoplustwo
  
Tradotto da Marcellus88
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.