PokerStars.it homepage
Paternità (di Jake Cody)

Sto pensando di farmi crescere la barba. Avere la barba mi farà semprare più un papà, giusto? Non avendo idea di cosa significhi essere padre, penso che inizierò a vestirmi un po' meno casual. Forse inizierò con una maglietta lumberjack, ma non sono sicuro che funzionerà nel caldo della Floridia.

La Floridia. Proprio il posto in cui ho scoperto che diventerò padre. La mia ragazza ed io stavamo pianificando di spostarci in Inghilterra verso la fine di quest'anno. Alla fine di Agosto sono volato a Miami per vederla e per giocare l'evento WPT al Seminole Hard Rock. Durante la mia visita, siamo rimasti parecchio sorpresi di venire a conoscenza che Alex era incinta. Eravamo davvero, davvero shockati all'inizio, ma non è passato molto tempo perché lo shock si trasformasse in infinita gioia. Ho sempre desiderato farmi una famiglia. Semplicemente, non pensavo che mi sarebbe successo così presto. Ho compiuto da poco 25 anni, il che fa di me un padre molto giovane, ma il lato positivo sarà che quando mio figlio farà 18 anni non sarò ancora un uomo vecchio.

jake_cody_daddy.jpg

Adesso Alex è con me in Inghilterra, e sta bene. Eravamo entrambi ansiosi di scoprire il sesso di nostro figlio, e dai primi esami ci hanno detto che al 65% sarà una bambina. A me piacerebbe un maschietto, e se la pensiamo in termini pokeristici, il 65% delle probabilità equivale a giocare JT contro AK. Le mie speranze sono ancora vive, posso hittare una coppia!

Un paio di settimane fa siamo stati a Londra per giocarele UKIPT e l'EPT e mentre eravamo li, Alex ha fatto ulteriori esami, ed abbiamo scoperto che AK ha retto: avremo una femminuccia. Non ci ho messo molto ad abituarmi all'idea che avrò una bambina, ed è già partito il totonome, con tutti gli amici che danno i loro consigli riguardo la loro idea del nome. Adesso che sappiamo di dover appendere il fiocchetto rosa, ho iniziato a trasformare il mio vecchio ufficio in una stanzetta, in modo che, quando nascerà, sarà già pronta per lei. Stiamo pianificando di farla partorire a Miami, in modo che Alex potrà avere vicine sua madre e sua sorella in quel momento. So che saranno di immenso aiuto, sopratutto durante le prime settimane di vita della bambina, e renderanno molto più semplice la vita della nostra famiglia. Magari verrà anche mia madre a Miami con noi, e quando saremo pronti torneremo a casa nostra a Leeds.

Al momento, il giorno della sua nascita sembra lontano, ma mia figlia sarà qui, probabilmente, prima che possa rendermene conto. Sono spaventato, ma non vedo davvero l'ora di poterla incontrare, di vedere come reagirà alla nostra vista e di scoprire la sua personalità. Le cose non vanno sempre nel modo in cui le pianifichiamo, ma in questo caso, questo avvenimento inaspettato si è rivelato un'incredibile benedizione!

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.