PokerStars.it homepage
Pessimo viaggiatore (di Berry Greenstein)

Per quanto riguarda il poker, si può dire che non sono un buon viaggiatore.
Ho giocato almeno due dei Main Event dell'EPT negli ultimi 7 anni, e non sono mai andato a premi. In quest'ultimo EPT di Londra avrei potuto aspettare ed arrivare ITM, ma ho bluffato troppe chips e sono uscito a 2 giocatori dallo scoppio della bolla.

Generalmente, quando non si fa bene, è perché entrano in gioco una combinazione di brutte giocate unite a sfortuna, ma penso che per quanto riguarda gli EPT entri in gioco un altro fattore per me.

Anche se sono in grado di dormire sull'aereo, il che mi fa pensare che non dovrei essere affetto dal jet lag quando viaggio per questi tornei, i risultati che ho avuto agli EPT mi fanno pensare che, in qualche modo, il mio gioco venga influenzato da questi lunghi viaggi.

Uno dei motivi potrebbe essere che penso troppo al lavoro, il che mi pone in situazioni in cui i miei orari di sonno sono differenti rispetto alla mia vita normale.

barry_greenstein_traveler.jpg

Sono tornato da poco dall'Europa per giocarel'EPT di Londra e poi le WSOPE di Parigi. Invece di pensare soltanto al lavoro, questa volta mi sono concentrato di più sulla qualità della mia vita. Ho passato più tempo in buoni ristoranti ed a godermi la città.

I giocatori professionisti tendono a pensare solo in termini monetari, e giudicano le loro giocate in base a quanto hanno vinto o perso. Ma penso che, quando ci sono di mezzo viaggi come questi, dovrebbe essere meglio non basare il successo del proprio viaggio soltanto sui risultati ottenuti. Dopo tutto, i soldi sono solo una misura nella vita di una persona, e basare tutto sui soldi rende la vita frivola.

Quando ripenso al miglior viaggio che ho fatto in Europa, penso a Parigi, ed a quando sono partito con i miei 3 figli, mio fratello ed altri amici. Abbiamo passato un giorno a Louvre, abbiamo mangiato benissimo, ci siamo divertiti a stare tutti assieme e non mi è importato più di tanto dei risultati che ho ottenuto a lavoro, perché mi sono comunque goduto un viaggio fantastico.

Ecco come voglio approcciarmi ai prossimi viaggi in futuro. Voglio godermi dei bei viaggi, di quelli che si ricordano per tutta la vita e si possono raccontare, e se riuscirò a fare ciò, il viaggio sarà stato un successo. In altre parole, voglio poter dire non solo di essere un buon viaggiatore, ma anche di aver viaggiato bene.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.