PokerStars.it homepage
Posizione relativa (parte 2)
Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Posizione relativa e continuation bet
Come abbiamo già accennato, è molto comune, nel Texas Hold'Em, che ci sia un preflop raiser; spesso, chi ha aperto il gioco effettua anche una c-bet se è il primo a parlare, o se gli altri giocatori hanno checkato fino a lui.
 
Visto che la c-bet al flop, per il preflop raiser, è una mossa molto comune, gli altri giocatori nella mano si aspetteranno questa sua mossa, e aspetteranno che sia lui a parlare, prima di effettuare qualsiasi azione.
 
Ciò significa che se ci sono giocatori che devono agire dopo di noi, e dopo che il preflop raiser abbia effettuato la sua c-bet, ci troveremo in una situazione scomoda, dove non avremo più la possibilità di chiudere l'azione perché il ciclo di puntate è stato cambiato. Il giocatore che ha checkato al preflop raiser potrebbe avere qualsiasi tipo di mano - da aria a monster; il preflop raiser potrebbe c-bettare con una mano forte (cosa che solitamente accade in multi-way); noi ci troviamo in mezzo a questi due "fuochi", e la nostra decisione diventa molto più difficile.
 
Vediamo un esempio per chiarire meglio questo concetto.
 
Siamo sul BTN con . CO apre il gioco x3. Decidiamo di chiamare, sia perché siamo in posizione, sia perché abbiamo una buona mano, ma decide di entrare in gioco anche SB, mentre BB folda. Ci troviamo dunque a giocare un 3-way pot.
 
Al flop scendono . SB checka, CO effettua una puntata di 3/4 pot. Abbiamo legato top pair, ma il problema più grande è che non chiudiamo l'azione, ma dopo di noi deve ancora parlare un altro giocatore (il suo check al flop non indica né debolezza, né forza, quindi potrebbe avere qualsiasi cosa. Inoltre, la c-bet di 3/4 pot indica solitamente molta forza, soprattutto in multy-way.
 
Il problema di questa mano è che non abbiamo idea di cosa potrebbe fare SB: infatti, visto che non possiamo restringere in alcun modo il suo range preflop, potrebbe sia foldare, sia chiamare, sia raisare, qualora noi decidessimo di chiamare la puntata di CO.
 
Allora, cosa dobbiamo fare in questa situazione? Foldare direttamente?
No, ma dobbiamo semplicemente prestare molta attenzione nel prosieguo della mano. Abbiamo una mano con una discreta forza, tanto da poter chiamare la continuation bet dell'avversario, ma dobbiamo essere consapevoli che la nostra mano, tranne nel caso di particolari read sui nostri avversari, non è abbastanza forte da consentirci di poter giocare per tutto il nostro stack.
 
Tratto da www.thepokerbank.com
Tradotto da Marcellus88

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.