PokerStars.it homepage
Razz: mani di partenza

 

Le ventuno mani migliori al Razz-Poker

(1)
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)
(7)
(8)
(9)
(10)
(11)
(12)
(13)
(14)
(15)
(16)
(17)
(18)
(19)
(20)
(21)

Mani di partenza

Le regole che bisogna conoscere

Il Razz è l'unica variante che resta, nella quale si può avere un vantaggio rispetto all'avversario. Mentre sono stati dedicati migliaia di libri, articoli e video al no limit Hold'em, Hold'em e Omaha, per la variante Razz in confronto è stato scritto poco.

I migliori giocatori di Razz però sanno come possono vincere, perchè hanno capito, che sapere come giocare una mano di partenza è determinante per il successo. Se prestate attenzione alle seguenti regole, potete giocare anche voi al Razz in modo proficuo.

Classificazione delle mani di partenza al Razz:

Ecco una classificazione delle mani, a cui dovete prestare attenzione quando giocate al Razz:

  • Mani premium: tre carte della migliore mano possibile
  • Mani buone: tre carte fino al o una mano composta da un e due carte tra e , che viene chiamata una "smooth 7".
  • Mani mediocri: tre carte di un rough 7 o smooth 8.
  • Mani scarse: tre carte di un rough 8 o three card 9, cioè tre carte con un e altre due carte più basse.

Le definizioni di smooth e rough sono molto importanti per la comprensione del Razz-Poker. Una mano di partenza rough 7 è , mentre una mano di partenza smooth 7 può essere, per esempio, o , una mano che in pratica può arrivare ad essere la migliore con un come carta più alta (). Una mano di partenza rough 8  è , una smooth-8 può essere invece .

Regola #1: prendete in considerazione, di giocare tutte le mani con carte dall' all' . Di media ricevete una tale mano una volta ogni sei. 

Appena vi vengono distribuite le carte, dovete immediatamente prestare attenzione alle seguenti cose:

    • alle vostre 3 carte
    • alla vostra carta scoperta
    • alle carte scoperte degli altri giocatori
    • alle carte scoperte degli avversari che figurano anche nella vostra mano. Queste carte vengono chiamate "doppioni".
    • a quante delle carte scoperte degli avversari potreste aver bisogno per poter formare la mano più bassa possibile.
    • alla vostra posizione di gioco rispetto a chi mette il bring-in e ai giocatori che hanno carte scoperte basse.
    • alle azioni dei giocatori che giocano prima di voi.

Sembra veramente parecchio lavoro. Ma con un pò di esercizio non è assolutamente così difficile.

Regola #2: più doppioni avete in mano, più forte sarà la vostra mano.

Esempio:

Voi avete (), ed il vostro avversario ha la migliore mano di partenza con (). Avete anche quattro doppioni che sono scoperti sul tavolo mentre il vostro avversario non ne ha nessuno. Le possibilità che vincerete la mano sono del 61% circa. Con tre doppioni siete ancora favoriti al 57%.

Al contrario, se fosse l'avversario ad avere tre doppioni e voi nessuno, egli avrebbe il 63% di probabilità di vittoria.

Esempio:

Board (carte scoperte):

!T

Voi:

Avversario:



 La vostra mano () con tre doppioni presenti, prevale su (). Il vostro vantaggio ammonta a circa il 56 %. Con solo due doppioni il vostro vantaggio è del 53 %. Il vantaggio si annulla completamente quando non avete nessun doppione. Qui le probabilità saranno del 50 %/50 %.

Regola #3: quando 2 giocatori con una mano di partenza con un o una carta migliore scoperta, ricevono una seconda carta scoperta (fourth street), nessuno di loro avrà un vantaggio significativo.

Nell'Hold'em, può una buona mano di partenza, come per esempio una coppia o una overpair, dare al giocatore un vantaggio dell'80 % pre flop. Nel Razz-Poker un giocatore ha un grosso vantaggio quando conduce prima della fourth street con probabilità 58 %/42 %.

Regola #4: per aumentare le possibilità di vincere il piatto, tentate dall'inizio di giocare heads-up, rilanciando contro il giocatore che ha messo il bring-in. Qui l'importante è sapere che le possibilità di vincere la mano calano se ci sono più giocatori in un piatto.

Per il fatto che il vantaggio di una buona mano di partenza non è troppo superiore, sarebbe ideale ridurre ad uno il numero degli avversari (sarebbe naturalmente ancora meglio se tutti passassero). Se giocate come big underdog contro due avversari e ne portate uno a foldare, le vostre probabilità all'heads-up nel peggiore dei casi sarebbero del 40 %/60 %.

Esempio:
GiocatoreA: (), odds: 42 %
Giocatore B: (), odds: 22 %
Giocatore C: (), odds: 35 %

Se il giocatore B folda alla third street, le odds tra giocatore A/giocatore C sono 55 %/45 %.
Se il giocatore C folda alla third street, le odds tra giocatore A/ giocatore B sono 56 %/44 %.

Esempio:
Avete (), l'avversario ha () e tra le carte al boards () avete due doppioni. Allora avete il 63 % di probabilità di vincere.
Se assumiamo che ci sia un ulteriore giocatore con (), le probabilità di vittoria della mano calano al 39 %.

Regola #5: nel caso che al board ci siano quattro o più carte più basse dell', e due o più giocatori manifestino forza con raise e reraise, passate la vostra mano.

Poichè si ricevono tre carte fino all' solamente circa una volta ogni sei mani, i giocatori colgono al volo l'occasione e giocano la loro mano. Questo è un errore.


Esempio:
Board:


Giocatore A:


Giocatore B:


Voi:


Avete (), il board mostra quattro carte di cui si ha bisogno per formare una mano 8-low e voi non avete nessun doppione. Il giocatore 1 rilancia, il giocatore 2 fa un contro rilancio.
Delle restanti 20 carte di cui avete bisogno per una mano 8-low, quattro carte sono già da escludere. Ed è anche possibile che altre quattro o più carte utili siano nelle carte coperte degli avversari. Ciò significa che le possibilità di ricevere una 8-low si riducono del 40 %. Dalla forza di questo boards si deduce che si dovrebbe ottenere addirittura una 7-low o anche di meglio.
Inoltre si ricordi che si gioca contro almeno altri due giocatori e ciò significa che le vostre odds calano ulteriormente.

Regola #6: se al board non ci sono più di tre carte che ci possano aiutare a completare una 8-low e c'è stato solo un rilancio, dovreste giocare la mano.

Esempio:
Avete () e un giocatore in prima posizione rilancia con (). Sul board si trovano tre carte scoperte che ci servono a ottenere una 8-low. Dovreste chiamare il raise? Si. Poichè anche se assumete che l'avversario ha una migliore mano di partenza con il suo , è favorito solo al 54% per la vittoria della mano. Quindi considerandole pot odds il call non è poi così complicato. E avete il vantaggio di giocare contro l'avversario heads-up; essere all'heads-up aumenta significativamente le vostre possibilità di vittoria.

Regola #7: se avete 3 carte che appartengono alla migliore mano (bike), allora giocate anche in presenza di un raise ed un reraise.

Esempio:

Avete () e due doppioni al board. Se il primo giocatore con uno dei doppioni rilancia ed un giocatore successivo con un altro doppione contro rilancia, questo non deve influenzare il vostro gioco. Anche se gli avversari hanno delle mani forti, dovete giocare assolutamente questa mano.  Sebbene le azioni degli avversari fanno pensare che tra le loro hole cards ci siano delle carte di cui avete bisogno, c'è sempre la possibilità che troviate la mano migliore () o anche di vincere con una mano leggermente peggiore.

Regola #8: rilanciate o contro rilanciate con le vostre mani buone (smooth 7 o meglio) o premium, indipendentemente dalla posizione in cui vi trovate. Nel caso ci fossero stati prima di voi già un raise e un reraise e non ci fosse nessun doppione al board, prendete in considerazione di foldare la vostra smooth 7.

Regola #9: rilanciate o foldate le vostre mani medie (rough 7 o smooth 8), a seconda di quanti giocatori dopo di voi abbiano una carta scoperta più bassa della vostra.

Esempio:
Il motivo per rilanciare con una mano come per esempio una smooth 8, con tre giocatori con carte più basse dopo di voi, è il seguente. Potete vincere direttamente il pot o, se venite chiamati da un solo giocatore, potete giocare heads-up alla fourth street.
Se dopo di voi ci sono quattro o più giocatori con carte più basse, foldate la vostra mano.

Regola #10: una brutta mano (rough 8 o three card 9) dovrebbe sempre essere foldata se ci sono dopo di voi tre giocatori con carte scoperte più basse.

Regola #11: contro rilanciate un giocatore, quando sapete di avere una mano migliore.

Esempio:
Un giocatore, che siede alla vostra sinistra, ha un come carta scoperta e rilancia. Voi avete (). Contro rilanciate. Tenete l'avversario per la gola, poiché siete in vantaggio. E se avete anche doppioni al board, questo è un ulteriore motivo per un contro rilancio, poichè aumenta il vostro vantaggio.
Dovete anche riflettere, se contro rilanciare il giocatore che ha aperto con un raise, per poter arrivare a giocare heads-up. E questo vale quando pensate che questo giocatore abbia una mano migliore. Quando, per esempio, il primo giocatore con un come carta scoperta rilancia, dovete considerare di rilanciare anche con la vostra smooth 7 per poter arrivare a giocare heads-up. Con questa azione potete testare se il vostro avversario è veramente così forte come vuole far sembrare. Ricevete delle ragionevoli odds per un call alla fourth street anche se trovate una brutta carta.


[navi]

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.