PokerStars.it homepage
Sit & Go - Fase centrale
Questo articolo tratta della fase centrale di un torneo Sit&Go, vale a dire approssimativamente dal quarto livello di bui fino al momento in cui si resta in quattro giocatori. Se si resta in quattro giocatori già nei primi tre livelli, non ci sarà una fase centrale, anche se ciò accade molto raramente.

Indicazioni generali

Meno chips avete, maggiore deve essere la vostra aggressività

Se i bui sono alti e il vostro stack scende sotto i 10 big blinds, per esempio, non potete aspettare di ricevere una delle mani delle categorie 1-2. Al contrario, dovete cercare di puntare o rilanciare con un'ampia gamma di mani per poter restare in gioco e arrivare in zona premi.

Non morite di bui

Evitate di perdere chip passando con mani marginali, specialmente quando siete sui blinds. Non giocate in forma passiva in questa fase. Se avete 5 big blinds o meno, se la situazione lo consente dovete rilanciare all-in, indipendentemente da quali carte avete in mano. E' meglio essere eliminati lottando e cercando il raddoppio, che giocare in modo conservativo lasciando che i bui vi eliminino dal torneo.

Ricordatevi che quanto puntate un terzo del vostro stack, siete ormai compromessi nel piatto (pot committed)

Ogni volta che puntate un terzo delle vostre chips, avrete messo talmente tante chips nel piatto che siete praticamente obbligati a puntare il resto dello stack in uno dei giri di puntate successivi. Quindi, è preferibile andare all-in prima del flop invece di fare un gran rilancio. Così, non solo state mettendo pressione agli avversari, ma state anche aumentando le possibilità di raddoppiare. Se rilanciate un terzo delle vostre chips dopo il flop, dovete farlo con l'idea di puntare il resto dello stack al turn o al river, qualsiasi siano le carte sul board.

Andare all-in evita che gli avversari rubino il piatto rilanciando la vostra puntata, mettendovi in una situazione difficile.

Questa affermazione si basa sulla forza dell'aggressività, uno dei concetti chiave nel No Limit Hold'em. Andando all-in avete due modi per vincere la mano: gli avversari possono passare (cosa che avviene frequentemente) o chiamare, e si ha la possibilità di vincere allo show-down. Questa è la ragione per cui conviene fare pressione con molte categorie di mani piuttosto che chiamare solamente. Se chiamate e un avversario andasse all-in poi verreste a trovarvi di fronte ad una decisione difficile, dovreste valutare il range delle sue mani e capire se sia conveniente o meno chiamare.

Non perdete di vista gli stack degli avversari

Gli stack degli avversari sono uno dei fattori più importanti per vincere un Sit&Go. Dovreste cercare lo scontro con stack inferiori ed evitare i maggiori, dato che uno stack più grande può eliminarvi, e probabilmente cercherà di mettervi pressione con puntate o rilanci che mettono in pericolo la vostra sopravvivenza nel torneo. Uno stack inferiore invece è più propenso al fold, se non ha un'ottima mano con cui pensa possa raddoppiare le sue chip.

Tabella per giocare correttamente pre-flop

Scenario Posizione Più di 10bb da 10bb a 5bb Meno di 5bb
Tutti hanno passato prima di voi Small blind o Button Categoria 7 Categoria 8 Categoria 8
  1 o 2 posti dal Button Categoria 6 Categoria 7 Categoria 8
  Posizioni iniziali Categoria 5 Categoria 6 Categoria 7
Uno o più o call Tutte le posizioni Categoria 4 Categoria 5 Categoria 6
Qualcuno ha rilanciato Tutte le posizioni Categoria 3 Categoria 4 Categoria 5
  • Esempi:
  1. I bui sono 50/100, avete 1.800 chip e siete sul button. Tutti passano e avete - una mano di categoria 5. Dovete rilanciare a 400.
  2. I bui sono 75/150, avete 1.400 chip e siete a due posti dal button. C'è un limp prima di voi, e avete - una mano di categoria 6. Dovete passare, dato che con meno di 10BB avete bisogno di una mano di categoria 5 o migliore per poter puntare se qualcuno chiama prima del vostro turno.
  3. I bui sono 50/100, avete 850 chip e siete sul piccolo buio. Il giocatore sul cut-off rilancia a 250. Avete - una mano di categoria 4. Con meno di 10bb dovete andare all-in.

Quanto rilanciare pre-flop

  • Un rilancio standard è di 4BB
  • Dovreste andare all-in quando avete uno stack di 12BB o inferiore
  • L'unica situazione in cui dovete fare call è quando un altro giocatore è all-in, altrimenti non fate mai call
  • Mai limpare

Decisioni basate sulle Pot-Odds

Se rilanciate (senza andare all-in) e qualcuno controrilancia, la decisione se chiamare o meno, dovrebbe basarsi sul rapporto piatto/puntata (pot odds).
  • Se ottenete pot-odds di 2,5 a 1 o migliori, dovreste chiamare sempre.
  • Se ottenete pot-odds di 2 a 1 o migliori, chiamate solamente con una mano almeno di categoria 5
  • Se ottenete pot-odds di 1,5 a 1 o migliori, chiamate solamente con una mano almeno di categoria 4.
  • Se ottenete un risultato peggiore di 1,5 a 1, chiamate solamente con una mano almeno di categoria 3.
  • Esempi:
  1. I blinds sono 50/100, avete 2.000 chip e siete sul button. Tutti passano e avete - una mano di categoria 5.
    Rilanciate a 400. Il grande buio ha 3.000 chips e controrilancia fino a 1.500. Avete pot-odds di 1.950 a 1.100, leggermente peggiori di 2 a 1. Tuttavia questo rilancio vi sta obbligando ad andare all-in, per cui dovreste calcolare le pot odds come se il rilancio fosse stato di 2.000. Calcolando nuovamente, ottenete come risultato 2.450 a 1.600, o 1,5 a 1. Avete bisogno di una mano almeno di categoria 4 per poter chiamare. Quindi dovete passare.
  2. I blinds sono 75/150, avete 1.900 chips e siete sul cut-off. Avete in mano una coppia di 5 e rilanciate a 400. Al grande buio restano solamente 1.100 chips e decide di andare all-in. Ci sono 1575 chips nel piatto, e dovete aggiungerne 700 per chiamare. Il risultato della relazione piatto/puntata è di 1.575 a 700, o di 2,2 a 1, quindi dovete chiamare con una mano almeno di categoria 5. In questo caso fate call.

Il gioco post-flop nella fase centrale

Dopo il flop dovete giocare in modo aggressivo se ancora non ci sono stati all-in. Se siete i primi a puntare, o tutti hanno fatto check, la vostra puntata standard dovrebbe essere pari a 2/3 del piatto. Se il vostro stack è inferiore a 1,5 volte il piatto, quando decidete di puntare andare direttamente all-in.

Quando siete sul grande buio in un piatto con più giocatori (multi-way pot), senza rilanci pre-flop:

  • Puntate o rilanciate con made hands di forza media, progetti forti o mani migliori. Andate all-in al turn o se qualcuno rilancia. Foldare è quasi sempre un errore in questa posizione. Dovreste giocare check-call solo se avete progetti che hanno alte probabilità di completarsi, e se chiamare non vi costa più del 20% delle vostre chips.
  • Se la vostra mano migliora in una mano almeno di forza media, giocate per l'intero stack nei giri di puntate successivi.
  • Al contrario, se la vostra mano non migliora, optate per una strategia check-fold.

Quando avete rilanciato pre-flop e vi trovate in una situazione heads-up:

  • In generale, siete praticamente pot committed se avete una mano di forza media, un progetto forte o una mano migliore. Quindi, dovete puntare e se possibile andare all-in. Se l'avversario punta prima di voi, chiamate l'all-in o rilanciate all-in.
  • Puntate sia se parlate per primi o se l'avversario vi lascia la parola con un check, con almeno una made hands debole o un progetto debole.
  • Se rilanciate e ricevete un call, andate all-in al turn anche se non avete migliorato la vostra mano se avete come minimo una mano di forza media o un progetto forte, con tutto il resto giocate check behind o check/fold.
  • Se avete migliorato la mano o completato un progetto, potete andare all-in in qualsiasi momento.
  • Se subite un rilancio alla vostra puntata, seguite i consigli che vi abbiamo dato in precedenza sulla relazione piatto/puntata (rivedere gli esempi nella pagina precedente)
  • Con pot-odds almeno di 2.5 a 1, chiamate o rilanciate con almeno una made hand debole o un progetto medio.
  • Con pot-odds almeno di 3.5 a 1, chiamate con almeno una made hand debole o un progetto debole.

Se siete in un multi-way pot da aggressori pre-flop:

  • Con una mano media o un progetto forte, siete pot committed, e dovete puntare o andare all-in. Se qualcuno punta prima di voi, andate all-in.
  • Se avete un progetto medio, dovreste giocare in check-call solo se pensate che questo sarà ben pagato, e se non vi costa più del 20% del vostro stack.
  • Con il resto delle mani, fate check e passate di fronte a qualsiasi puntata.
  • Se con una delle carte successive, la vostra mano migliora in almeno una mano di forza media, siete pot committed e dovete puntare, o se possibile andare all-in. Se qualcuno punta prima di voi, chiamate o rilanciate all-in.
  • Esempi:
  1. I bui sono 50/100, avete 2.100 chips, siete nel cut-off e rilanciate a 400 con . Il piccolo buio chiama. Il flop è , vi dà una top pair con un buon kicker.
    L'avversario punta 640 su un piatto di 900. La vostra mano è troppo forte per passare, così dovete andare all-in. Se chiamate, state investendo più di un terzo delle vostre chips, quindi sareste ugualmente pot committed.
  2. I bui sono 75/150, avete 1.900 chips, siete sul button e rilanciate a 400 con . Il grande buio ha uno stack di 1.100 e chiama. Al flop arriva , ci sono 875 chips nel piatto e il grande buio punta le sue ultime 700 chip. Avete una coppia media e avete delle pot odds migliori di 2 a 1, quindi dovete chiamare.
  3. I bui sono 50/100 e avete 2.900 chips. Rilanciate a 400 con dal cut off. Il button e il BB (2.200 chips) chiamano. Il flop vi dà progetto di colore nut (nut-flush draw) con un progetto di scala a incastro (gutshot) e una overcard. Il BB punta 600 in un pot di 1250. Andate all-in con il vostro progetto forte. Il piatto è già grande e avete molti outs per migliorare la mano.

Riassunto

  • Meno chips avete, più aggressivo dovrebbe essere il vostro gioco
  • Non lasciare che i bui erodano il vostro stack
  • Quando puntate un terzo del vostro stack, siete pot committed
  • Andare all-in evita che gli avversari possano rilanciare la vostra puntata, mettendovi di fronte a situazioni difficili.
  • Controllate in ogni momento il valore degli stack degli avversari
  • Prendete decisioni preflop basandovi sulla posizione, sulle azioni che già ci sono state nella mano e sul valore del vostro stack
  • Chiamate un controrilancio preflop a seconda della mano e delle pot-odds
  • Un rilancio standard preflop dovrebbe essere pari a quattro volte il big blind
  • Non fate mai limp preflop, e non chiamate mai un rilancio a meno che un altro giocatore è già all-in
  • Per il gioco dopo il flop, dovete basarvi sui consigli riguardo le categorie delle mani che abbiamo trattato precedentemente, sul valore del piatto e sul numero di avversari.

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.