PokerStars.it homepage
Tornei Turbo - I 3 consigli fondamentali!
È ora di iniziare ad approfondire i tornei turbo. Quali sono le principali differenze tra i tornei di turbo e quelli regolari, e come ci adattiamo ai livelli di bui che aumentano rapidamente?

Consiglio numero 1: Gli Stack grandi dominano – Giocali con pazienza

Il numero di Big Blind (BB) rimasti nel tuo stack e il tuo attuale vantaggio nella partita sono direttamente proporzionati. Più è alto il tuo stack, maggiore è la misura in cui puoi massimizzare l'EV (valore atteso) dominando (outplayando) i tuoi avversari. Questo è vero a causa della combinazione di:

1.    Senti meno la pressione del tempo
&
2.    Hai più margine di manovra

Il primo ci consente di evitare situazioni molto marginali con varianza molto alta che potrebbero minacciare la prosecuzione nel torneo. Avendo più big blind, possiamo aspettare situazioni più favorevoli, riducendo drasticamente il rischio di essere eliminati.

Il secondo ci porta ad avere più possibilità di prendere decisioni che mettano pressione agli avversari, per fargli commettere errori e trarne vantaggio.



Quello che vogliamo qui è che quando abbiamo un grande stack, la nostra EV cresce in modo esponenziale, il che significa che man mano che aumenta il nostro stack, il nostro vantaggio aumenta ancora di più, dato che non abbiamo il disperato bisogno di ottenere subito delle chips, ma possiamo prendere tutto tempo per scegliere attentamente le situazioni in cui giocare. Se sei abbastanza fortunato da raddoppiare subito e goderti il ​​lusso del vantaggio acquisito, è il momento di rallentare e sfruttare il privilegio di non preoccuparti di investire chips in situazioni marginali per rimanere in gioco. Uno dei più grandi errori che si vede nei turbo sono i grandi stack che giocano molte mani inutilmente. Ciò gli toglie il vantaggio accumulato all'inizio e riporta il loro destino nelle mani volatili della varianza. Cerca di rubare i piatti e di mettere pressione con un grande stack, ma non prendere gli stessi inutili rischi che gli stack più corti sono costretti a correre.

Consiglio numero 2: Gioca aggressivo fin dall'inizio

Come abbiamo appena appreso, i grossi stack sono quelli che traggono maggiore vantaggio dall'azione frenetica degli short-stack, che lanciano le loro ultime chips nel piatto per necessità, non per scelta. Ne consegue che acquisire un grande stack in una fase iniziale del torneo da un grande vantaggio e dovremmo rischiare anche la permanenza nel torneo pur di arrivare ad avere una posizione così dominante.

Il fatto è che la nostra permanenza nel torneo semplicemente non vale molto all'inizio di un turbo. Il nostro vantaggio è piccolo, anche quando siamo i più abili del field, quindi rischiare il torneo anche con un coin-flop leggermente favorevole è molto più favorevole rispetto a quello che sarebbe in un normale torneo. La ragione di questo è che, se raddoppiamo, sapremo come fare un ottimo uso del grande stack per continuare ad accumulare chips. Pertanto, dovremmo essere pronti a rischiare fin dalle fasi iniziali, giocando comunque spot che non siano con EV negativo (nel senso che ci costeranno chips nel lungo periodo). In sostanza, vogliamo salire sul treno dei big stack prima che sia partito con i nostri avversari a bordo senza di noi.

Un'ulteriore giustificazione per un gioco aggressivo nelle fasi iniziali di un turbo, deriva dal rapporto tempo/denaro che è fondamentale per il successo di un giocatore di poker in generale. Vogliamo davvero passare molto tempo a giocare con un minimo vantaggio derivante dall'avere uno stack di dimensioni normali in un turbo, dove tale stack è sempre sotto pressione e difficile da giocare? No, preferiremmo essere eliminati una volta su due per poter giocare nell'altra metà delle volte in una posizione dominante in cui il nostro margine è esponenzialmente più alto. Questo ci farà risparmiare tempo e renderà il nostro poker più redditizio a lungo termine.



Ancora una volta, non fate giocate d'azzardo, ma puntate senza paura nelle fasi iniziali, quando ci sono ragionevoli prospettive di poter aumentare enormemente il tuo vantaggio. Non prendere rischi per arrivare inevitabilmente ad avere uno stack ridotto a causa dei blinds, è uno degli errori più comuni dei tornei turbo.

Consiglio numero 3: Focalizzati sul lungo termine

Il formato turbo riduce le differenze tra dilettanti e professionisti. Se vuoi essere un giocatore vincente di tornei turbo, potrebbe passare molto tempo prima che i tuoi risultati inizino a rispecchiare la tua abilità. Potresti iniziare la tua carriera nei turbo vincendo alcuni grossi premi, oppure potrebbe passare molto tempo prima che la tua svolta arrivi. Molti dei giocatori che hanno vinto un torneo multitavolo turbo non sono esperti e non hanno le competenze pari a molti degli avversari. Quindi ricorda, capiterà sempre che talvolta un pessimo giocatore ti sbatterà fuori da un torneo, mettilo in conto e non farti troppi problemi.

Ciò che realizzerà o spezzerà le tue possibilità di successo nel lungo periodo non è la frequenza con cui accadono queste sfortunate eliminazioni, ma come reagirai e quale qualità di gioco riuscirai a mantenere anche nelle giornate più nere. I giocatori di successo nei tornei turbo sono quelli che sanno mantenere stabili le loro emozioni sia nei periodi positivi che in quelli negativi. Quando si riesce ad avare un grande stack in un torneo, è un errore categorico lasciare che l'eccitazione prenda il sopravvento. Allo stesso modo, è sbagliato farsi prendere dalla frustrazione nei giorni in cui tutto sembra girare a sfavore, iniziando a giocare male e a prendere decisioni sbagliate. Man mano che vieni eliminato un torneo dopo l'altro, devi ricordare che questa è una parte del grafico dei guadagni che ogni buon giocatore ha. I turbo sono caratterizzati da lunghi periodi di perdite, buy-in dopo buy-in, seguiti da improvvise esplosioni di risultati positivi. Qusti successi potrebbero non arrivare mai se la tua qualità di gioco crollasse nei periodi in cui i risultati non arrivano..

Conclusioni

I tre ingredienti di capitalizzare il fatto di avere uno stack grande; di giocare aggressivo per guadagnare un grande stack nelle prime fasi; ed essere in grado di vedere i tornei turbo nel lungo periodo, sono forse i tre consigli più importanti per un aspirante giocatore di tornei turbo. Comprendendo questo articolo avrai già hai colto una grande parte dell'essenza di questo formato e avrai già un vantaggio sui giocatori che non hanno familiarità con questi 3 consigli. Buona fortuna ai tavoli.
 
Hai altri consigli per giocare i tornei turbo? Scrivilo nei commenti sotto!

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.