PokerStars.it homepage
Uscire dai microlimiti negli anni '10 (pt 9)
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg
 
 
Il BTN, parte 1
Inizieremo a parlare del gioco da BTN quando tutti hanno foldato fino a noi. Quando ciò accade, la nostra maggior preoccupazione deve essere quella di identificare chi sta sui blind. Mostreremo diversi range d'apertura basati proprio sui diversi tipi di giocatore che troveremo sui blind.
 
I nitty  
Chiunque abbia un VPIP inferiore a 16
Se abbiamo due di questi avversari sui blind, possiamo aprire ATC 2.5x ed avere profitto. Se ci 3bettano, possiamo 4bettare KK+ e chiamare con AK e QQ – a meno che non abbiamo oltre 170BB. In questo caso, possiamo chiamare in set mining.
   
I loose passive 
Chi gioca molte mani, anche al di fuori dei blind
Se ci troviamo questi tipi di avversari sui blind, il nostro obiettivo è quello di giocare mani che possano legare top pair good kicker. Ecco un range che potremmo utilizzare:

 
 
3bettor compulsivi 
Giocatori che hanno VPIP superiore a 28 e che 3bettano almeno il 20% dai blind
Stringiamo un po' i range preflop con l'intenzione di aprire per foldare molto poco. Iniziamo a 4bet/foldare mani come 66-99 e 4bet/callare TT-QQ ed AK. Chiamare la 3bet con KK+ potrà portarci molti soldi postflop, se giochiamo contro avversari che amano bluffare. Se stringiamo ancora un po' il range d'apertura, 4bettare ATC ci porterà profitto.
Tuttavia dobbiamo porci una domanda: perché non ci stiamo alzando dal tavolo se abbiamo un avversario del genere alla nostra sinistra? 
 
Tag, prima tipologia 
Hanno un VPIP di 18-24, 3bettano il 5% delle mani in totale e dai blind preferiscono chiamare che 3bettare (ad esempio, chiamano con mani come KQo o AJs)
Contro questi avversari possiamo aprire un range molto ampio perché folderanno molto preflop. Mal che vada, postflop avremo il vantaggio di giocare in posizione.



Quando ci 3bettano: qualcuno che 3betta solo il 5% delle mani dovrebbe essere rispettato, ma possiamo ancora 4bettare con profitto JJ-QQ ed AK, e chiamare in posizione AQ, KQs, KK ed AA. Non c'è bisogno di 4bettare in bluff questi avversari perché, come detto, hanno un range di 3bet composto soltanto da valore.

Nella prossima parte dell'articolo vedremo un'altra tipologia di giocatore TAG (ovvero coloro che, al call preflop, preferiscono giocare in 3bet o fold), prima di passare ad un po' di matematica, che non fa mai male.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88
 

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.