PokerStars.it homepage
WSOPE 2012, il sogno di Rosadoni

Giovanni Rosadoni, foto dal Web
 

Procedono spedite verso il Main Event le World Series Of Poker Europe 2012. Ecco il bilancio degli ultimi eventi.
Il francese Giovanni Rosadoni, ha vinto l'evento #4, il shootout No Limit Hold'em da 3.250€ di buy-in; runner up è stato l'americano Dan O'Brien, terzo posto per John Monnette. E' stato un torneo di livello tecnico altissimo con 141 iscritti, tra cui la 'creme' del poker mondiale. Nonostante il field stellare ha trionfato un amatore al suo primo torneo importante. Rosadoni è un imprenditore che vive e lavora a Cannes, sede delle WSOPE 2012; all'alba del testa a testa finale è andato in ufficio per svolgere le mansioni necessarie prima di dirigersi al Casinò Barriere e strappare l'ambito "braccialetto" e 107K.
 
Nella sua cavalcata memorabile ha superato campioni del calibro di Phil Hellmuth, Daniel Negreanu, Faraz Jaka. Al final table ha dovuto vedersela con professionisti quali John Monnette, Oleksii Kovalchuk e John Duthie e Dan O'Brien. Quest'ultimo è partito in netto vantaggio nel testa a testa finale per poi arrendersi dopo una lunga battaglia con KJ contro QQ. Una ennesima dimostrazione del fascino unico del poker che legittima ogni appassionato a sognare il braccialetto, il traguardo più prestigioso. E' come se un maestro di tennis del doposcuola vincesse Wimbledon battendo Federer in finale. That's poker!
 
Il payout del final table:
1. Giovanni Rosadoni - €107.614
2. Dan O'Brien - €66.503
3. John Monnette - €48.177
4. Oleksii Kovalchuk - €35.560
5. Adrien Allain - €26.724
6. Paul Guichard - €20.434
7. Roman Romanovskyi - €15.890
8. Trond Aanensen - €12.5649.
9. John Duthie - €10.095
10. Valentin Messina - €8.239
 
Anche nell'evento #3, il Pot Limit Omaha da 5.300€ (96 entries), ha vinto un francese. Si tratta di Roger Hairabedian, giocatore transalpino di livello mondiale spesso presente anche nel circuito IPT. Hairabedian si è aggiudicato braccialetto e 142K . Il runner up è stato il finlandese Ville Mattila , terzo posto per Michael "The Grinder" Mizrachi (sesto Joe Hachem, nono Jason Mercier, giocatore del PokerStars team Pror).
 
Il payout del final table:
1. Roger Hairabedian - €142.590
2. Ville Mattila - €88.130
3. Michael Mizrachi - €62.749
4. Jussi Ryynanen - €45.581
5. Jussi Nevanlinna - €33.765
6. Joe Hachem - €25.490
7. Michael Abecassis - €19.606
8. Michael Schwartz - €15.357
9. Jason Mercier - €12.245
 
Intanto si è concluso il day-2 dell'evento #5, il No-Limit Hold'em Mixed Max, buyin €10.450. Un torneo meno popolare di altri, ma sicuramente di grande tecnica. La formula infatti prevede che si giochi 9max al day 1 (ossia nove giocatori al massimo al tavolo), 6max al day 2 ed heads up al day 3.
La giornata si è conclusa con lo scoppio della bolla. L'ingrato ruolo è toccato a Mori Eskandani eliminato da Marvin Rettenmaier in 17/a posizione. i primi 16 sono quindi tutti "in the money". In vetta al chipcount troviamo Brandon Cantu. Tra i big presenti alle sue spalle spicca in 11/a posizione Phil Hellmuth.
La giornata era iniziata con 52 left tra cui un solo italiano, Rocco Palumbo. Purtroppo l'azzurro, vincitore di un braccialetto alle WSOP 2012, è stato fra i primi a finire out. Stessa sorte anche per Phil Ivey, Antonio Esfandiari e Justin Bonomo. Si gioca per una prima moneta da €258.047.
 
Il chipcount:
1. Brandon Cantu - 738,100
2. Paul Tedeschi - 278,600
3. Faraz Jaka - 258,100
4. Roger Hairabedian - 225,600
5. Jonathan Aguiar - 212,200
6. Marvin Rettenmaier - 191,100
7. Konstantin Puchkov - 183,700
8. Martin Jacobson - 164,900
9. Jennifer Tilly - 163,300
10. Kristijonas Andrulis - 142,000
11. Phil Hellmuth - 127,400
12. Vladimir Troyanovskiy - 66,300
13. Mike Watson - 50,700
14. Joe Kuether - 37,100
15. Bertrand Grospellier - 18,000
16. Jason Mercier - 16,800


 
Fonte:www.sportmediaset.mediaset.it

X Informazioni sui cookie

Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.