PokerStars.it homepage
  • If this is your first visit, be sure to check out the FAQ by clicking the link above. You may have to register before you can post: click the register link above to proceed. To start viewing messages, select the forum that you want to visit from the selection below.

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Pokerista per caso

Collapse
X
  • Filtri
  • Ora
  • Mostra
Clear All
new posts

  • Pokerista per caso

    Ciao mi chiamo Massimo, vivo in una meravigliosa zona quale è la versila con il mare a 10 minuti e bellissime montagne alle nostre spalle.
    Mi avvicino al Texas Hold'em circa 2 anni fa con la stessa leggerezza con cui avrei affrontato una partita di briscola in famiglia il giorno di Natale. L'inizio fu altanelante dato che alcune viittorie nei Sit&Go furono ampiamnete compensate da amare sconfitte spesso con l'incapacità di capire dove avevo sbagliato, il che mi portava a pensare che la poker room fosse "truccata"; e questo solo perchè la mia mano, avanti preflop, finiva spesso per perdere dopo il river, dimenticandomi che avere una probabilità di circa il 60% di vincere significa anche avere un 40% di probabilità di perdere.
    La voglia di sconfiggere la mia "ignoranza" insieme alla sempre crescente passione per un gioco affascinante in cui la fortuna è sicuramente importantissima, ma dove l'abilità riveste un ruolo non secondario, mi hanno dato stimolo e voglia di documentarmi iniziando a "studiare" alcune tecniche e strategie per migliorare il mio modo di giocare.
    Molta strada ho sicuramente percorso dal mio primo log In, ma la strada da fare per poter dire "io so giocare a TH" è ancora lunga.

    Ci veidamo ai tavoli. GL a tutti

    bye bye


    BISOGNA PORSI DELLE METE PER AVERE IL CORAGGIO DI RAGGIUNGERLE

    la vita non si misura da quanti respiri facciamo, ma dai momenti che ci tolgono il respiro

  • #2
    bilancio dell'anno 2011

    Analizzando il mio 2011 non posso che essere soddisfatto; sono riuscito a cogliere le opportunità che la mia attività lavorativa mi ha concesso ed anche l'aspetto ludico del giocare a poker ha iniziato a darmi qualche soddisfazione:
    In effetti io vivo il gioco del poker come un divertimento puro, senza avere, almeno fino ad adesso, nessuna aspirazione diversa da questo, nonostante che abbia trascorso e stia trascorrendo molto tempo a giocare su Pokestars specie nelle ore serali.
    Qui ho conosciuto ed ogni sera continuo a conoscere molte persone e questo lo ritengo un successo a priori.
    Per quanto riguarda il gioco del poker sto cercando la mia dimensione sia nel modo di giocare che nelle modalità di gioco.
    Per quanto riguarda il modo di giocare da una visione assolutamente tight, che spesso mi portava a “morire”, o quasi, di bui, ho cercato, riuscendoci in parte (ma devo ancora migliorare), di ampliare il mio range di mani di partenza, e nei tornei dove è possibile, sia per la struttura che per gli oppo, di giocare applicando la tecnica dello small ball. Comunque vorrei essere un player “sensato”, e farmi percepire come tale ai tavoli.
    Circa le modalità del gioco contrariamente a quanto accadeva prima ho quasi abbandonato totalmente i SIT&GO HOLD'EM da 1 tavolo sostituendoli con SIT&GO da 27 players oltre che con gli MTT. Inoltre ho iniziato a giocare tutte le altre varianti ottenendo buoni risultati a RAZZ, ed anche ad OMAHA e STUD, anche nelle versioni Hi/Lo.
    Nel 2012 mi propongo di migliorare il mio modo di giocare perchè anche se gioco per divertirmi questo non significa che non mi piaccia scippare di tanto in tanto qualche torneo; Per fare questo oltre che giocare sto studiando beh diciamo leggendo molto sul poker .
    Un altro obiettivo che mi piacerebbe raggiungere prima della fine del 2012 è la promozione nella serie A della superlega hold'em..

    Cosa dire ancora se non CI VEDIAMO AI TAVOLI

    Commento


    • #3
      ciao max, complimenti per il tuo 8° posto al member of the week..wowow micamale.
      Hai visto che lo ziso (zisolord) sta cercando di organizzare il prox raduno intellipoker in versilia??
      Vabbuò, ti saluto ci si vede in CB,
      milligun

      Commento


      • #4
        Ciao!

        Seguirò il tuo blog... mi ricordo che sei un buon giocatore di MTT, ma non chiedermi il perchè... non me lo ricordo dove ci siamo visti XD

        Ciau e GL!

        Mindset Is The Key To Be Happy In The Long Term... Of My Life.

        [cit. CuoReNeRo in un momento di varianza di vita negativa]


        Il mio blog: LëGènÐ Oƒ ǵõrèÑèrõ™ †hë MãxX S†ëppèr


        Commento


        • #5
          IL MIO APPROCCIO AI SIT&GO DA 27 e 45 PLAYERS

          Come già scritto nel precedente post per quanto riguarda TH no limit mi sto dedicando a giocare oltre ai tornei MTT diversi SIT&GO (27 e 45 players) nei microlimiti e relativamente a questi ultimi voglio condividere il mio approccio al gioco.
          Questi tornei sono popolati sia da players regulars che occasionali, questi ultimi molto spesso sono loose passivi, partecipano a moltissime mani (spesso oltre il 50%) con un range ampissimo di hole cards, diventando calling station una volta hittata una botton/medium pair o un draw, senza prendere in considerazione minimamente le pot odds, con loro è pressoché inutile tentare bluff, o aggredirli per farli foldare.
          Per affrontare questi sit&go mi sono dato delle regole che mi stanno dando buone soddisfazioni, per prima cosa divido i sit in due fasi: per quanto riguarda i quelli da 27 players fase 1 fino al raggiungimento del final table e fase 2 il tavolo finale, per i sit da 45 fase 1 fino a -7/8 players dalla bolla e fase 2 da li in poi. Nella fase 1 con blind bassi gioco le seguenti mani AA, KK e QQ secondo i consueti canoni, le mani AK e AQ con rilancio preflop e valutazione post flop in caso non abbia legato niente, e in più gioco tutte le mani speculative, in particolare tutti i connettors meglio se suited a condizione di “spendere” poco per vedere il flop anche se fuori posizione.
          Giocare molte mani aumenta la mia probabilità di hittare mani monster che mi ripagano abbondantemente dei piccoli limp necessari per vedere i flop. Ovviamente con il crescere dei blind modifico il mio gioco entrando nei piatti con mani speculative solo se in posizione.
          Osservando le regole di cui sopra mi rimane abbastanza semplice superare la fase 1.
          Nella fase 2 in attesa che scoppi la bolla mi permetto di giocare in maniera diversa perchè i giocatori “insensati”sono usciti e chi ancora è in gioco ormai ha voglia di andare ITM quindi gioca con una certa logica. In questa fase sia il raise sia i blind che rappresentano spesso buona parte dello stack di molti giocatori hanno la funzione di fare entrare nei piatti solo chi ha mani lecite, per cui in questa fase nei pot che vado a giocare quasi sempre mi scontro con 1 oppo, raramente con 2, e abbastanza frequentemente riesco a vincere i piatti senza showdown.
          Sempre in questa fase giocando in posizione spesso con un semplice raise x 2 riesco a rubare i blind ed anche quando il BB mi chiama con una cbet post flop seppur di modesto valore riesco a farlo foldare.
          Utilizzando la strategia di cui sopra nelle ultime 2 settimane ho giocato 32 sit&go, 21 volte sono riuscito a raggiungere il final table, 15 volte sono andato ITM vincendo 1 sit&go da 45 players e 4 sit&go da 27 players.
          Per me che gioco a poker con lo scopo di divertirmi è un grande risultato.

          GL ci vediamo ai tavoli

          Commento


          • #6
            Originalmente inviato da milligun Visualizza messaggio
            ciao max, complimenti per il tuo 8° posto al member of the week..wowow micamale.
            Hai visto che lo ziso (zisolord) sta cercando di organizzare il prox raduno intellipoker in versilia??
            Vabbuò, ti saluto ci si vede in CB,
            milligun
            grazie milligun ci riproverò sperando di fare meglio

            bye bye

            Commento


            • #7
              Originalmente inviato da GM_CuoReNeRo Visualizza messaggio
              Ciao!

              Seguirò il tuo blog... mi ricordo che sei un buon giocatore di MTT, ma non chiedermi il perchè... non me lo ricordo dove ci siamo visti XD

              Ciau e GL!
              grazie mille cuorenero spero di incontrarti presto ai tavoli

              GL e ciao

              Commento


              • #8
                che fatica shippare il ticket per il MAIN EVENT TCOOP

                Dopo aver vinto il ticket da 10€ con gli step, ieri sera partecipo al MTT 10 € satellite del main event TCOOP che ha messo in palio 20 ticket +30 euro al 21° e 11,60 al 22°.
                L'inizio tutt'altro che eccitante in un tavolo mediamente aggressivo riesco a contare 60 mani senza avere carte giocabile solo in 3 occasioni posso "rubare" 3 miseri piatti. Per fortuna la struttura è giocabile e nonostante tutto mi trovo con poche chip in meno rispetto all'inizio del torneo ma abbondantemente sotto average.
                Finalmente con AQ pushando riesco a portare via circa 1600 chips, dopo di che altre 25 mani (le ho contate) di buio assoluto. Annoiato da questa situazione da BTN mi mi trovo T/8s chiamo, lo SB folda il BB vede, al flop hitto 8 (medium pair), consapevole che il kicker è osceno, provo a fare mio il piatto con 2 modesti raise post flop e post turn ricevendo il call dell'oppo in entrambi i casi, mi arrendo e dopo il check check post river lui mostra 8J, quindi perdo la mano e 1220 chips. A questo punto il BB era 150 con ante 20, mi rimangono circa 1200 chips e poche speranze per il torneo.
                Fortunatamente nelle 5 mani successive trovo 4 mani da pushare KQs,A6, A8 e 88, e sarà stato perchè avevo giocato pochissime mani fino a questo punto, pushando direttamente rubo un pò di bui e prendo un pò di fiato (stack 3100 circa bui 100/200 ante 25), ma rimango corto e abbondantemente sotto average.
                Da li a poco arriva un po di fortuna, trovo una coppia di 8 nessuno chiama il buio io pusho direttamente, SB folda il BB (con 4 volte il mio stack) pensando che gli volessi rubare il buio mi chiama con 8J e mi regala il primo 2up. La fortuna non mi abbandona con AK seppure con flop bianco donk bettando l'original raise riesco a prendere il piatto di oltre 4.000 chips, e mi trovo ad essere seppur di poco chip leader del mio tavolo.
                Dopo alcune mani di transizione mi aggiudico un grande pot, io da BTN con AK rilancio x3 lo SB folda il BB va all inn, non gli faccio ne AA ne KK quindi penso di essere avanti o quanto meno in un coin, ho uno stack poco più grande del suo e decido di chiamarlo, lui ha AT vinco la mano e mi trovo secondo nel chip count.
                Nel frattempo la bolla si avvicina e tutti iniziano a giocare chiusi questo mi permette di stazionare nelle prime posizioni senza prendere grandi rischi pushando mani più che lecite per rubacchiare un pò di bui e ante.
                Scoppia la bolla e si rimane in 21, -1 dal ticket, ho oltre 16.000 chips e chiaramente trovo la maniera di complicarmi la vita andando all inn da SB con A7s per rubare il buio al BB che ha uno stack di 9200 chips, peccato che avesse AK, mano persa e rimango il più corto del torneo, per fortuna riesco a mantenere la calma, trovo la forza di foldare qualche mano finché prima una coppia QQ poi una coppia 55 pushate preflop (non c'era stata azione) mi hanno consentito di risalire qualche posizione, ancora 6 mani e il ticket è mio
                Attached Files

                Commento


                • #9
                  Complimenti per lo shippo Max
                  Te ne auguro altri
                  kleber80 Moderatore Team Intellipoker Italia
                  Non sono il migliore al mondo, ma penso che nessuno sia migliore di me
                  Il bambino è uno strumento di marketing
                  Non potrò essere mai geloso delle atre vite perchè la mia è un'avventura meravigliosa
                  Vincitore IntelliStars Febbraio 2013

                  Commento


                  • #10
                    Nice e Gl Max

                    Commento


                    • #11
                      Home games -invito al mio club

                      chiunque voglia partecipare può iscriversi ed è benvenuto:

                      nome del club: DONKBUSTER CLUB

                      id: 589298

                      password: PERGIOCO

                      vorrei organizzare tornei nelle varie varainti con buy simbolici/piccoli giusto per giocare. Il solo requisito richiesto è un po di EDUCAZIONE,

                      vi aspetto

                      Commento


                      • #12
                        bilancio delle prime 2 settimane di febbraio

                        Analizzando le prime 2 settimane di gioco di febbraio tenendo sempre presente che io gioco a poker per divertimento e per passare qualche ora in compagnia di amici non posso che essere soddisfatto seppur con qualche rimpianto. Visto il mio approccio goliardico non considero assolutamente il ROI, non devo farmi lo stipendio giocando, ma non voglio nemmeno perderlo giocando, quindi tutta la mia attenzione va al bankroll che devo mantenere/incrementare nel tempo.
                        (seppur con alti e bassi). Il bilancio delle prime 2 settimane di febbraio e' positivo anche se non entusiasmante + 22 euro guadagnati giocando MTT fino a 2 euro e qualche sit&go max 27/45 player con buy-in fino a 1 euro.
                        In particolare sono soddisfatto dei miei risultati negli MTT dove abbastanza sistematicamente sono riuscito ad arrivare ITM, ma troppo spesso l'ho fatto da short finendo out da li a poco. Una sola volta ho finito al terzo posto MTT da 0,50 euro delle ore 0,30.
                        Ho un po' di rammarico per 3 occasioni in cui mi sono visto sfumare il tavolo finale di MTT pur avendo un rassicurante stack, ma non ho avuto la forza di mollare la mano avendo a mia volta un'ottima mano: in una occasione avevo un colore all'asso peccato l'altro avesse scala colore,, in un altra occasione dopo aver settato al flop i 7 andato all imm sono stato chiamato da AA (con stack 3 volte il mio) che a sua volta ha settaro al river, per non parlare del mio full di A e K che si e' schiantato contro un poker di A Che dire se non that's poker e...... speriamo di essere un poco piu' fortunati in futuro e tornare finalmente a scippare un torneo .
                        GL e ciauzzz
                        Last edited by maxpala; 15-02-2012, 20:03.

                        Commento


                        • #13
                          Superlega a tappa del 29 gennaio 2014

                          E' un po di tempo che non aggiorno il mio blog per scarsa disponibilità di tempo causa lavoro/famiglia e anche scarsi risultati ottenuti in tornei quanto meno rilevanti per uno scopo. Avevo quasi smesso di giocare Holdem dedicando il mio tempo libero a giocare a omaha hi/lo con risulatti accettabili al punto che dai sit&go da 0,50/1,00 sono passato a giocare anche i SIT&GO e MTT fino a 5 euro.
                          Nella superlega ero finito nel girone C ma poi ho avuto di nuovo amore per il Texas Holdem NL e in poco tempo sono riuscito dal corrente mese a risalire in A.
                          L'avventura non è partita in modo esaltante primo torneo saltato causa iscrizione tardiva non potuta effettuare per mancanza di collegamento internet per cui dalla seconda tappa il mio scopo principale era riuscire a mettere insieme i punti per rimanere in A anche il prossimo mese di febbraio.
                          Al secondo torneo riesco ad arrivare al tavolo finale ma poi come spesso mi accade negli MTT faccio una giocata folle, una Spewata (eccessiva), l'oppo è pieno, e mi trovo fuori regalando un bel po' di chips.
                          Non male il terzo e il quinto torneo uno schifo il quarto dove esco quasi subito.
                          Veniamo al torneo di ieri 29 gennaio. Prima parte giocata TAG solo mani premium rubo qualche piatto da late position vinco un coin flip AQ contro JJ. Perdo qualche mano, scendo in chips finché in una mano con AK callo un all inn AQ e divento CL con poco meno di 20.000 chips. A questo punto visto anche la fase di metà torneo apro il mio gioco, contando anche della immagine che mi sono costruito, ma sempre utilizzando posizione e rispetto per i re-raise. Perdo qualche mano in cui partivo avanti ma sopravvivo con uno stack decente.
                          Il torneo giunge in fase bolla. Al mio tavolo c'è un giocatore sitout, la cosa la trovo da sempre super fastidiosa, gioco con attenzione, mi addormento (gli regalo un buio) ma gioco tutto sommato bene prendendomi pochi rischi, e finalmente giungo l tavolo finale, nel chipcount sono terzo.
                          Perdo qualche mano ne vinco un po' cerco di giocare come mi riesce meglio nascondendomi, non sono sicuramente il più forte, ma sono un giocatore di difficile lettura, cosi dicono alcuni dei miei amici che trovo abitualmente su PS e altri con cui occasionalmente gioco live. Cominciano ad uscire giocatori, allargo sempre di più il mio range ma secondo me commetto un errore che molto spesso mi penalizza, rimasti in 5 gioco in push/fold anche se ho ancora 20/25 bui, ma questa volta sono rispettato e riesco sempre a portare a casa i piatti preflop finchè all'ennesimo push con A8 vengo callato con A7 prendo l'8 faccio double up e mi ritrovo a circa 60.000 chips circa il 50% di quelle disponibili. Continuo a giocare, foldo mani in cui penso di essere avanti ma voglio tenermi lontano da doppie coppie e sets.
                          Si arriva in HU avversario degno di rispetto vista anche la posizione che occupa in classifica e che vedo giocare in modo sensato da qualche mano, io non sono fortissimo in HU ma parto più o meno pari stack e penso di potermela giocare. La mia tattica preferita in HU è di il pot control, non voglio giocarmi il torneo in un all inn preflop a meno che non abbia AA quindi foldo tutte le mani trash anche in posizione, gioco le mani che so di poter gestire postflop , tutti gli AX, KX, connettors e mani in cui le due carte non hanno un gap superiore a 3, alcune mani suited da posizione. Mini raise x 2 e call preflop e gioco postflop. C'è equilibrio finché la dea bendata ci mette le manine. Qui sotto posto la mano che a mio avviso credo sia difficilmente parabile!

                          [replay hand_id=630594 type=ps title_id=2 showControls=1 themePath=table_PS_560x386.jpg lang=en gameEntity=0 hash=7A794A4385]

                          Sbagliando leggo al mio oppo una doppia o un set ma nemmeno mi passa per la testa che abbia l'unica mano che mi batte, beh a dire il vero forse dovevo pensarci quando l'oppo fa un re-raise di 27.000 dopo il river, ma la voglia di chiudere e andare a letto ha il sopravvento.
                          Rimango con gli spiccioli per il caffè sopravvivo qualche mano finché con QJ suited vado all inn vengo callato da K8, parto sotto ma forse sono in credito con la fortuna e vinco la mano, ancora qualche mano e con KK contro un Ax (x sta per banana) riesco a fare double up e tornare pari stack. Gioco ormai vorrei vincere questo torneo ma altra mano che non riesco a parare, a dire il vero a differenza dell'altra qui avrei anche potuto foldare, poteva essere plausibile un set o una coppia KK o AA ma visto l'orario, e la necessità di andare a lavoro alle 6 faccio call

                          [replay hand_id=630593 type=ps title_id=2 showControls=1 themePath=table_PS_560x386.jpg lang=en gameEntity=0 hash=8DF9549DFE]

                          e devo accontentarmi del secondo posto
                          Che dire se non che il poker è affascinate anche per questo, dove giocar bene è fondamentale ma senza fortuna difficile vincere tornei. Ci riproverò già dal prossimo lunedi.
                          Bravo a Ferrobo il vincitore della tappa.

                          Commento

                          Caricando...
                          X

                          X Informazioni sui cookie

                          Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.