PokerStars.it homepage
  • If this is your first visit, be sure to check out the FAQ by clicking the link above. You may have to register before you can post: click the register link above to proceed. To start viewing messages, select the forum that you want to visit from the selection below.

Annuncio

Collapse

Sai cos'è una Overbet? Descrivi in quali situazioni è bene utilizzarla in un tavolo Cash Game.

Rispondi al nostro "Domandone della settimana" per avere la possibilità di vincere T€25 e Ticket per il Community Tournament. Sai cos'è una Overbet? Descrivi in quali situazioni è bene utilizzarla in un tavolo Cash Game. Rispondi qui https://www.pokerstarsschool.it/foru...ne-utilizzarla
Espandi
Riduci

Poker e mente: come affrontare pressioni, paure e incertezze secondo il coach di Fedor Holz e Matt Berkey

Collapse
X
  • Filtri
  • Ora
  • Mostra
Clear All
new posts

  • Poker e mente: come affrontare pressioni, paure e incertezze secondo il coach di Fedor Holz e Matt Berkey

    I consigli di un grande esperto di preparazione mentale nello sport e nel poker, Elliot Roe: https://www.pokerstars.it/it/blog/st...--179986.shtml

    Quanto è importante secondo voi la preparazione mentale nel poker?
    Last edited by fermana; 13-03-2019, 15:37.

  • #2
    Un buon 50% del bagaglio professionale di un bravo giocatore è costituito dalla sua preparazione mentale. Il mindset è quindi essenziale per un giocatore professionista, ma rappresenta un valido aiuto anche i giocatori amatoriali, specie durante i downswings e nella corretta gestione del bankroll.
    Ai tavoli di poker si parla spesso di fortuna o sfortuna, ma io non ho mai visto un giocatore forte sfortunato!

    Commento


    • #3
      Sono da cordo serve una buona percentuale di preparazione mentale

      Commento


      • #4
        Secondo me è fondamentale la preparazione mentale a maggior ragione per coloro che di questo sport ne fanno una professione. Ma la corretta gestione del bankroll è in assoluto la cosa piu' importante

        Commento


        • #5
          La preparazione mentale è tutto se non riesci a concentrati sei destinato a perdere

          Commento


          • #6
            Altro che 7 ore di studio a settimane, i giocatori di High Stakes studiano ogni giorno 2-3 ore come minimo ed ogni volta che giocano segnano le mani difficili e le analizzano via solver o altri strumenti. Qui in Italia abbiamo avuto i top player che han affermato di non studiare mai niente e quelli sono sempre un pessimo spot per il poker, infatti da noi se chiedi "qual è il segreto per diventare un giocatore vincente" la metà ti risponde che serve della fortuna o "che non ti sculino".

            Mi piacerebbe vedere in questa scuola, ammesso che ne abbia le risorse, un paio di coach che giocano del NLHE moderno, che prendendo delle mani usino un solver per analizzare uno spot a livello di size, range, action migliori, perché la mindset sarà anche importante, ma come dice Elliot quando devi andare ad indovinare questo ti porta già al tilt e troppe volte vedo lezioni in cui sembra che s'improvvisi il come giocare mani o con mani così lontane da uno standard che è davvero impossibile replicare qualcosa.

            Commento


            • #7
              Concordo la concentrazione mentale è fondamentale, come non giocare oltre i propri limiti, come e parlo di me non Tiltare quando si subisce una donk bet

              Commento

              Caricando...
              X

              X Informazioni sui cookie

              Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.