PokerStars.it homepage
  • If this is your first visit, be sure to check out the FAQ by clicking the link above. You may have to register before you can post: click the register link above to proceed. To start viewing messages, select the forum that you want to visit from the selection below.

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Usare al meglio UR per Heads Up

Collapse
X
  • Filtri
  • Ora
  • Mostra
Clear All
new posts

  • Usare al meglio UR per Heads Up

    Salve
    Ho scaricato, come molti hanno consigliato, Universal Replayer (gioco solamente HU). Ho smanettato un pò, e mi chiedevo: l'utilizzo che se ne può fare è solamente vedere le partite o alcune mani, per vedere se abbiamo fatto errori, studiare il nostro gioco ecc.. o c'e' dell'altro? Non ci sono statistiche o percentuali, per cui si tratta solo di un software di revisione abbastanza limitato?

    Inoltre, nei grafici, c'è una linea "M". Di che si tratta?

    ~ ~

    Questa è la storia di un uomo che è ancora all'oscuro del proprio destino..
    Esistono due tipi di fucile: gli AK-47 e quelli fatti male
    "Sono di BB, non potevo foldare" "Non mi interessa di dove sei, non si gioca così"
    Evitate gente coi denti d'oro che pretende di giocare a carte




  • #2
    Di altro c'e' l'indicazione delle pot odds, i filtri per rivedere solo certe mani, indicazione tramite diverse gradazioni di colore di quanto si è vinto/perso in una certa mano, possibilità di segnarsi appunti (se poi
    vuoi sottoporre la partita all'analisi di un coach/amico).

    Ma lo scopo del programma è proprio quello di essere un semplice replayer per rivedere le partite e certe mani. E l'importanza di tale semplice revisione non è da sottovalutare.

    M sta per "fattore M", un parametro calcolato in base allo stack, i bui e le ante che indica quanto
    stai "comodo" e quindi che tipo di gioco puoi permetterti. Lo spiega molto bene Dan Harrington nel primo dei suoi libri.

    Negli HU si arriva difficilmente a livelli che prevedono gli/le ante, quindi come parametro di riferimento
    direi che è piu utile considerare lo stack espresso come numero di Big Blind.
    Last edited by Arsilion; 27-06-2011, 15:08.

    Commento


    • #3
      Ciao,

      Come di Arsilion è un replayer , non sottovalutare l'utilità che esso può avere .

      Solo il rivedere il proprio gioco con la mente lucida (cercando di essere più critici possibile con se stessi ) è un passo avanti per migliorare il proprio gioco.

      Visto che parli di percentuali , che percentuali vorresti ? cosa significa : "vedere se abbiamo fatto errori, studiare il nostro gioco ecc... ecc..." ?Quale modo migliore di farlo se non rivedendo le proprie mani ?
      Last edited by simili23; 27-06-2011, 15:09.
      "Io continuo a stupirmi. È la sola cosa che mi renda la vita degna di essere vissuta"(Oscar Wilde)


      Adesso che son qui, ad analizzarmi, sono colto da un dubbio: che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l’uomo ideale e forte che m’aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente. (Italo Svevo)



      Commento


      • #4
        Non volevo sottovalutare UR, anzi, volevo solamente capire in che modo utilizzarlo al meglio e quali fossero le sue caratteristiche; dato che al momento non posso amcora permettermi HM, uso già PokerStove, e da ora userò questo. Vi ringrazio entrambi

        Farò buon uso di questo gioiellino gratuito

        ~ ~

        Questa è la storia di un uomo che è ancora all'oscuro del proprio destino..
        Esistono due tipi di fucile: gli AK-47 e quelli fatti male
        "Sono di BB, non potevo foldare" "Non mi interessa di dove sei, non si gioca così"
        Evitate gente coi denti d'oro che pretende di giocare a carte



        Commento


        • #5
          Originalmente inviato da Arsilion Visualizza messaggio
          (...) M sta per "fattore M", un parametro calcolato in base allo stack, i bui e le ante che indica quanto
          stai "comodo" e quindi che tipo di gioco puoi permetterti. Lo spiega molto bene Dan Harrington nel primo dei suoi libri.
          Per fare il precisino nel secondo.

          ... e questo mi convince sempre maggiormente del fatto che i libri di Harrington dai più o non sono letti, o non sono capiti oppure bisogna parlarne male.
          "Ogni regola del poker ha la sua eccezione, pure questa" - Tysen Streib

          Commento


          • #6
            La tua chiosa, immeritata per aver confuso libri letti anni addietro, ti ha fatto guadagnare, con simpatia e affetto, questa dedica...

            Last edited by Arsilion; 29-06-2011, 10:39.

            Commento

            Caricando...
            X

            X Informazioni sui cookie

            Il nostro sito web utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Puoi modificare le impostazioni sui cookie in qualsiasi momento. Se continui, acconsenti al loro utilizzo.